Prostituzione: smantellate due bande nella provincia di Bergamo

Due organizzazioni in lotta fra loro per lo sfruttamento della prostituzione sono state smantellate in queste ore dai carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo

Inserita da il 4 giugno 2012

Prostituzione: smantellate due bande nella provincia di BergamoI carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo stanno, proprio in queste ore, eseguendo in varie provincie del Nord Italia varie ordinanze di custodia cautelare, eseguendo provvedimenti emessi dal GIP del Tribunale di Bergamo, in lotta contro lo sfruttamento della prostituzione.
I gruppi criminali erano composti da albanesi e romeni, che facevano prostituire giovani donne provenienti dalla Romania, reclutate dopo averle fatte immigrare clandestinamente in Italia, anche con l’inganno.

Le indagini hanno consentito di appurare anche la connivenza di cittadini italiani che, all’apparenza, accompagnavano le donne sul posto di lavoro ma che di fatto offrivano appoggio logistico.
In un gruppo emergeva la figura di una donna rumena “procacciatrice di affari” che individuava le giovani connazionali da inviare in Italia con l’inganno di un lavoro da badante  ma in realtà per avviarle alla prostituzione.
La rivalità fra i due gruppi in questi ultimi mesi è stata molto aspra, tanto da sfociare in tentativi di omicidio tra componenti delle due bande rivali.
I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà alle 11 al Comando Provinciale dei carabinieri di Bergamo.