Roma, La Sapienza: gli effetti benefici del Viagra sul sistema cardio-vascolare

Una ricerca della Sapienza, coordinato dal professor Andrea Lenzi, ha scoperto gli effetti benefici sulle malattie cardiovascolari dei farmaci finora usati solo per disturbi di natura sessuale

Inserita da il 7 giugno 2012

sapienza romaIl gruppo di ricercatori della Sapienza, coordinati dal professor Andrea Lenzi, direttore della sezione di Fisiopatologia medica ed endocrinologia presso il dipartimento di Medicina sperimentale della Sapienza, ha condotto una ricerca che potrà rivoluzionare l’uso di alcuni farmaci (in particolare il Sildenafil – Viagra®) finora usati solo per disturbi di natura sessuale.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Circulation, la rivista più prestigiosa del settore cardiovascolare, ha dimostrato che le note pastiglie blu, non solo non sarebbero pericolose per il cuore come si pensava, ma avrebbero al contrario effetti benefici su determinate patologie cardiovascolari.

I problemi che si sono verificati in concomitanza con l’uso di tali sostanze sarebbero infatti da imputarsi all’associazione con altri medicinali.I ricercatori della Sapienza hanno dimostrato che questi farmaci agiscono su una molecola bersaglio, la fosfodiesterasi di tipo 5, che è in grado di intervenire sulle trasformazioni cardiache indotte dal diabete mellito. Il diabete come l’ipertensione o le altre malattie del sistema circolatorio, infatti può provocare un ingrossamento del cuore e una alterazione delle fibre del ventricolo sinistro che durante il battito si contrae di meno facendo ruotare di più il cuore.

In collaborazione con le strutture di radiologia e di cardiologia della Sapienza, il gruppo del professor Lenzi ha dimostrato che l’inibizione della fosfodiesterasi di tipo 5 è in grado di riportare queste alterazioni a un livello vicino alla normalità nei pazienti diabetici e a confermare con indagini molecolari l’azione del farmaco sulle cellule cardiache.

 

Università “Sapienza” di Roma