Sciopero metrò e bus, disagi nelle città

Manifestazioni a Roma e a Milano

Disagi e caos in molte città italiane per lo sciopero di 24 ore che riguarderà tutte le categorie. La protesta è indetta “contro le politiche economiche e sociali del Governo Monti” solo dai sindacati di base, quindi é improbabile un fermo generale, mentre è possibile che soprattutto nel trasporto pubblico locale autobus e metrò viaggino a singhiozzo.

Difficoltà maggiori a Roma e a Milano dove sono in corso due manifestazioni. Intanto le Fs hanno assicurato  che oggi sarà in circolazione il 95% dei treni a media e lunga percorrenza, mentre non è prevista alcuna cancellazione per Frecciarossa e Frecciargento.

“Fermiamoli”, questo lo slogan adoperato dal corteo di lavoratori a Roma  che hanno risposto all’appello dei sindacati di base e autonomi protestando contro il governo Monti. Centinaia di manifestanti stanno sfilando da piazza della Repubblica verso piazza Santi Apostoli dove si concluderà il percorso della manifestazione, tutto all’interno del centro storico.

Anche a Milano, dal Castello Sforzesco è partito, diretto verso Piazza del Duomo, il corteo di Cub, Slai Cobas e Usb che si concluderà con un comizio di Piergiorgio Tiboni, storico leader del sindacalismo di base. Alla testa del corteo uno striscione che riporta la scritta ‘Fermiamoli’, riferito alla riforma delle pensioni, a quella del mercato del lavoro e all’introduzione dell’Imu da parte del governo Monti. Lo sciopero dei mezzi pubblici proseguirà fino alle 15.00 di oggi, per riprendere poi dalle 18 alle 21.

Inserita da il 22 giugno 2012