Università degli Studi di Firenze, Internet delle piante e robot plantoidi

Stefano Mancuso fra “I 30 italiani che ci cambieranno la vita” alla rassegna La Repubblica delle idee

Inserita da il 14 giugno 2012

Trenta italiani che ci cambieranno la vita. Sono i protagonisti di Next, lo spazio dedicato all’innovazione all’interno della manifestazione “Repubblica delle idee” in programma a Bologna dal 14 al 17 giugno.

Fra i trenta prescelti anche Stefano Mancuso, docente del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, del Suolo e dell’Ambiente Agroforestale e direttore del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV). Mancuso terrà un intervento su “L’internet delle piante”.

Stefano Mancuso collabora a “Plantoid – Innovative Robotic Artefacts Inspired by Plant Roots for Soil Monitoring”, un progetto europeo, appena lanciato con il coordinamento dell’Istituto Italiano di Tecnologia, a cui partecipano ricercatori di vari paesi. L’obiettivo è progettare e realizzare robot ispirati alle piante – detti appunto “Plantoid” – i quali, combinando una nuova generazione di tecnologie hardware e software, saranno capaci di imitare il comportamento delle radici. Il gruppo dell’Università di Firenze condurrà studi sulla comunicazione chimico-fisica che avviene tra le radici di una stessa pianta permettendo la loro crescita coordinata.

 

Università degli Studi di Firenze