Università degli Studi di Padova, al via 24forChildren 2012

A caccia di record e fondi per la ricerca pediatrica

Inserita da il 16 giugno 2012

Correre e nuotare per una giusta causa: raccogliere fondi a favore della ricerca pediatrica e donarli alla fondazione Città della Speranza e all’associazione Santa Lucia per la cooperazione e lo sviluppo tra i popoli. Questo lo scopo di “24forChildren 2012”: 12 ore di corsa e 12 di nuoto il 22 e 23 giugno in Prato della Valle, per entrare per la terza e la quarta volta nel Guinnes World Records.

La manifestazione di sport e solidarietà, organizzata dal Comitato Padova for Children con il patrocinio dell’Università degli studi di Padova, prevede per questa edizione due tentativi di record: 12 ore di corsa e a seguire 12 ore di nuoto. Il primo tentativo di record andrà in scena a partire dalle ore 20 del 22 giugno, quando si correrà la staffetta dei 100 metri sulla pista di atletica inaugurata lo scorso anno da Run for Children. Agli atleti il compito di passarsi il testimone per 12 ore consecutive. Il record da battere è quello delle 2.395 persone, realizzato a Gaza due anni fa. A seguire, dalle ore 8 del 23 giugno, la gara di nuoto. In Prato della Valle sarà attrezzata una piscina da 18 metri: l’obiettivo è di portare in acqua almeno 2.515 persone, il 50 per cento più uno del record sulle 24 ore.

Numeroso il cast di testimonial per aiutare nell’impresa: dopo Ruggero Pertile, Manuela Levorato e Marco Meoni, anche la fresca campionessa agli europei di nuoto, Arianna Barbieri, ha deciso di sostenere l’iniziativa a scopo benefico. Molte le squadre già iscritte, tra cui anche quella del Cus Padova.

 

Per informazioni: 24 for children
e-mail: info@24forchildren.it

 

Università degli Studi di Padova