USA: repubblicani contro il sostegno a Brett McGurk

La richiesta di sei senatori repubblicani al presidente USA per ritirare il sostegno di Brett McGurk per l'incarico di Ambasciatore dell'Iraq

Sei senatori repubblicani hanno chiesto oggi al Presidente Barack Obama di rinunciare a candidare Brett McGurk all’incarico di Ambasciatore dell’Iraq, dopo le rivelazioni sulla relazione stretta nel 2008 con una giornalista del Wall Street Journal quando era membro del Consiglio di sicurezza nazionale in Iraq. La giornalista, oggi moglie di McGurk, si è dimessa ieri dal quotidiano per “violazione del codice di condotta”, non avendo rivelato all’editore la relazione mentre era corrispondente da Baghdad.

“Le ultime notizie inducono a rimettere in discussione l’opportunità di procedere a questa nomina”, hanno scritto i senatori Jim DeMint, John Barrasso, Marco Rubio, James Risch, Mike Lee e James Inhofe in una lettera al Presidente. Tuttavia, la Casa Bianca ha ribadito oggi il suo sostegno a McGurk. La Commissione Affari Esteri del Senato esaminerà il 19 giugno la sua candidatura.

Inserita da il 14 giugno 2012