Vogue per la salute delle modelle e delle donne

Tutte le edizioni internazionali di Vogue sottoscrivono The Health Initiative, una campagna di promozione della salute e del bien être

Isabella Rossellini, copertina di VogueVogue Italia di giugno lo dimostra concretamente. Obiettivo della campagna è incoraggiare un atteggiamento più sano nei confronti del corpo all’interno del settore della moda, tutelando le modelle – che per molte donne rappresentano un’ideale femminile da imitare – affinché vengano seguite, incoraggiate e supportate a prendersi cura di sé stesse.
Italia affronta i tanti temi legati all’alimentazione, all’estetica e agli stili di vita che caratterizzano il mondo della moda e che possono essere esempi concreti per ogni donna.
Anche perché uno stile di vita sano non è fatto di estremismi ma di atteggiamenti possibili, diversi per ogni persona ma legati dal filo della consapevolezza che “Healthy is beautiful”.
Le più grandi agenzie di modelle stanno già aderendo all’appello in cui si chiede anche agli stilisti di non utilizzare modelle troppo giovani, troppo magre e soprattutto che soffrono di disturbi alimentari.

“Feeling good, ovvero stare bene, curarsi seguendo una corretta alimentazione e adottando uno stile di vita sportivo genera la vera bellezza” dice Franca Sozzani “E bisogna agire per migliorarla, e per migliorarsi, senza fobie o estremismi, sino ad arrivare ad accettare i propri difetti”.

In copertina una radiosa Isabella Rossellini, fotografata da Steven Meisel: “Questo mese compio sessant’anni, rincorrere una giovinezza perduta non è nelle mie corde - dice l’attrice - faccio attenzione a quello che mangio ma sono anche dieci chili in più di quando facevo la modella, perché nel tempo il metabolismo cambia”.

Non esiste un modello unico di bellezza, non c’è un diktat che esclude ciò che non è conforme per età, peso, altezza.
Come il fascino personale anche il benessere nasce dall’interno, da uno stile di vita sano e consapevole, improntato a un approccio naturale al cibo, allo sport e al pensiero.
Chi è in buona salute risulta naturalmente più sexy, a prescindere dalle rughe e da qualche capello bianco: oltre a Isabella Rossellini tra le ex top fotografate da Meisel per Vogue di giugno, la biondissima supermodel Carolyn Murphy – oggi 39 anni con una figlia di 11 – si scaglia contro l’ossessione per la bilancia delle giovani modelle “È il messaggio più sbagliato da dare alle bambine come la mia”.
E la sempre contesa Guinevere Van Seenus, 34 anni, aggiunge “Non c’è niente di male nel voler essere in forma, ma è irrealistica l’enfasi su ragazze non ancora sviluppate”.
La super top Lauren Helm, 48 anni, oggi psichiatra, conclude: “Non puntiamo l’indice contro la moda, che viene tirata sempre in ballo come capro espiatorio di qualsiasi problematica sociale o relativa alla salute: nei disordini alimentari i fattori scatenanti sono, nella stragrande maggioranza, legati all’ansietà, allo stress e all’iperperfezionismo”. E mentre cresce nel mondo la consapevolezza che vivere “green”, così come cercare una maggiore condivisione, innesca un circolo virtuoso che permette di sentirsi meglio, crolla il mito della gioventù a tutti i costi.

Coerentemente con quest’iniziativa il numero di Vogue Italia sarà distribuito presso farmacie selezionate oltre che alle scuole di moda. Inoltre, il prossimo 21 giugno dalle 18 alle 20 Franca Sozzani incontrerà gli ospiti e gli studenti della ‘Wellness Valley’ – sede italiana di Technogym a Cesena.
Si tratta della decima Vogue Experience, speciale occasione di incontro tra le lettrici di Vogue e il suo direttore.

 

 

Monica Ripamonti

 

 

 

 

 

 

Inserita da il 2 giugno 2012