Calura

Il caldo si affronta ridendo?

Come combattere il caldo io non lo so. Ma sicuramente una risata aiuta a vivere meglio e anche a sopportare il sudore. Per concludere degnamente questa stagione di articoli satirici su questo bellissimo web giornale, ho pensato di non fare nulla e, come l’anno scorso, chiedere ai vip una bella battuta umoristica.

Siccome, però, quest’anno non ho trovato gente famosa pronta a collaborare, ho chiesto di aiutarmi agli omonimi delle persone molto importanti.

Ognuna delle persone intervistate ha commentato a modo suo un fatto di cronaca recente, passata, futura…

 

Umberto Bossi, assicuratore di Catanzaro, ci racconta che in un cambio della Repubblica Ceca sono stati spacciati falsi esemplari da mille euro con stampati delle donne nude. “Pensavo che venissero da Arcore”, si è giustificato il titolare.

Mario Balotelli, idraulico di Spoleto, parla di problemi legati all’acqua. “Ho sentito che in Australia il mare mangia ogni anno cinque metri di spiaggia. Forse per rendere più difficile l’approdo agli immigrati irregolari”.

Mara Carfagna, casalinga di Treviso, vuole farsi portatrice di una crociata. Ha letto che troppa TV fa ingrassare i bambini. “D’ora in poi comprerò solo modelli senza zucchero”.

Barak Obama, immigrato clandestino di Vigevano, ci parla di olimpiadi. “Ho sentito che agli atleti saranno distribuiti 150mila profilattici. Chi non vince almeno non ci sarò andato a vuoto”.

Giorgio Napolitano, disoccupato di Terni, ha letto una notizia dall’Inghilterra. “Kate Middleton forse è incinta. Bruno Vespa ha preparato il plastico del suo utero. Balotelli richiede il test del DNA

Marcello Lippi, precario di Cagliari ci parla di futuro e, soprattutto, di pensione. “Voglio andare controcorrente. Non condivido il pensiero pessimista di tanti giovani precari come me. Penso che alla fine ce la farò ad avere una pensione. L’ha detto anche Voyager”.

Sara Tommasi, parrucchiera di Nocera Inferiore, ha voluto commentare gli scandali attuali della regione Lombardia. “Nicole Minetti, stanca delle querelle sulle sue dimissioni ha detto spazientita: non aprirò più la bocca, altrimenti…. Panico di Silvio Berlusconi: ora non prendiamo decisioni affrettate“.

Questo è quanto. Spero di avervi divertito con queste pagine e ci ritroviamo a settembre con tante battute scontate, già fatte meglio da altri o nuove che non facciano ridere.

Inserita da il 31 luglio 2012