Finge rapimento per pagare i debiti. Arrestato

Originario di Torre Annunziata ma da anni residente a Savona, l’uomo si nascondeva in un bed & breakfast a Napoli

Inserita da il 7 luglio 2012

E’ originario di Torre Annunziata Francesco Landi, il sessantacinquenne che ieri è stato arrestato dalla Polizia a Napoli con l’accusa di tentata estorsione e simulazione di reato. L’uomo, che da anni risiede stabilmente a Savona, era sparito il 16 giugno scorso dal capoluogo ligure. I familiari immediatamente ne avevano denunciato la scomparsa e avevano interessato del caso anche la trasmissione televisiva di Rai3 “Chi l’ha visto”. Ma già qualche giorno dopo la sua scomparsa era arrivata ai familiari una telefonata nella quale un uomo, con accento siciliano marcatamente contraffatto, ne rivendicava il rapimento chiedendo un riscatto di 30 mila euro in cambio della liberazione.
La vicenda, però, non ha convinto gli agenti della Squadra Mobile di Savona che hanno iniziato ad indagare a trecentosessanta gradi. E alla fine gli inquirenti liguri hanno intercettato a Napoli Francesco Landi ed in collaborazione con i colleghi partenopei lo hanno arrestato in un bed & breakfast di piazza Garibaldi.
L’uomo avrebbe confessato agli agenti di essersi inventato il falso rapimento spinto dalla necessità di recuperare denaro per pagare alcuni debiti.
L’uomo dovrà rispondere di simulazione di reato e tentata estorsione.