La particella di Dio esiste

L'annuncio ufficiale domani a Ginevra

Inserita da il 3 luglio 2012

Ormai non ci sono più dubbi, ormai il bosone di Higgs, ciò che spiega come mai tutte le cose nell’universo abbiano una massa, esiste ed è stato catturato dagli scienziati. Si attende per domani l’annuncio ufficiale a Ginevra da parte dei fisici del Cern. A confermarlo sono i fisici del Fermi National Accelerator Lab, nello Stato americano dell’Illinois, che hanno annunciato di aver osservato “il più forte indizio” sul bosone nei frammenti delle collisioni in un acceleratore di particelle chiamato Tevatron, cui gli scienziati lavorano da dieci anni. Scienziati che ora attendono l’annuncio del Cern – l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle – dove si stanno attuando le ultime verifiche e resta un minimo margine di incertezza, inferiore allo 0,2 per cento.

Diventato famoso come “particella di Dio”, il bosone (o meglio il “campo di Higgs” di cui è prodotto) è all’origine della manifestazione della massa e la conferma della sua esistenza potrebbe far compiere passi avanti nelle teorie di Unificazione, verificate per le forze nucleari ed elettromagnetiche ma dalle quali la gravità rimane ancora esclusa. Sarebbe una delle scoperte scientifiche più importanti degli ultimi cento anni.

La teoria dell’esistenza della ”particella di Dio” è stata elaborata nel 1964 dal fisico britannico Peter Higgs, il quale, professandosi da sempre ateo, si e’ dispiaciuto per il soprannome dato alla sua scoperta, temendo di poter offendere i credenti.