La scadenza per la presentazione del Modello 770/2012, redditi 2011, è il 31 luglio 2012

La presentazione dovrà avvenire esclusivamente in via telematica, direttamente (utilizzando il servizio telematico ENTRATEL o il servizio telematico FISCONLINE) o tramite intermediari abilitati

Inserita da il 7 luglio 2012

I sostituti d’imposta (condomini, datori di lavoro ed enti pensionistici, amministrazioni dello Stato, ecc.) devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle ritenute effettuate in ciascun periodo d’imposta, quelli relativi ai versamenti eseguiti, i crediti, le compensazioni operate e i dati contributivi e assicurativi.
E’ possibile farlo compilando e trasmettendo il modello 770. La dichiarazione si compone di due modelli: il 770 Semplificato e il 770 Ordinario. La scadenza di tale adempimento è il 31 luglio 2012.
Il modello 770 Ordinario deve essere presentato telematicamente entro il 31 luglio, direttamente o può essere consegnato a un intermediario previsto dalla legge (Caf, associazioni di categoria, professionisti) il quale invia i dati al Ministero dell’Economia e delle Finanze e all’Agenzia delle Entrate.
I dati saranno trattati, con modalità prevalentemente informatizzate e con logiche pienamente rispondenti alle finalità da perseguire, anche mediante verifiche dei dati presenti nelle dichiarazioni con altri dati in possesso del Ministero dell’Economia e delle Finanze e dell’Agenzia delle Entrate
o con dati in possesso di altri organismi (quali, ad esempio, banche, istituti previdenziali, imprese assicurative, camere di commercio, P.R.A.).
In relazione ai dati da comunicare e ai quadri del modello da compilare, i soggetti tenuti a presentare la dichiarazione devono trasmettere uno o entrambi i modelli.
Nel modello 770 Semplificato vanno indicati:
1. i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai contribuenti ai quali sono stati corrisposti:
o redditi di lavoro dipendente, equiparati (per esempio, le pensioni e i crediti di lavoro riconosciuti in sentenza) e assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge)
o indennità di fine rapporto
o prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione
o redditi di lavoro autonomo
o provvigioni e redditi diversi
2. i dati contributivi, previdenziali, assicurativi e quelli relativi all’assistenza fiscale prestata per il periodo d’imposta cui si riferisce la dichiarazione
3. i dati dei versamenti effettuati, dei crediti e delle compensazioni operate (solo quando il sostituto d’imposta non è obbligato a presentare anche il modello 770 Ordinario).
4. i dati relativi alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi nonché le ritenute operate sui bonifici disposti dai contribuenti per usufruire di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta
Il modello 770 Ordinario, invece, deve essere utilizzato per comunicare i dati relativi a:
1. ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale, operazioni di natura finanziaria e indennità di esproprio
2. versamenti effettuati, compensazioni operate e crediti d’imposta utilizzati.
Per compilare e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate dichiarazioni, modelli, richieste, comunicazioni o anche effettuare versamenti, è possibile utilizzare i software di compilazione e i software di controllo messi a disposizione dall’Agenzia o reperibili sul mercato (solo per i software di compilazione), e procedere alla predisposizione, verifica ed invio del “file” creato.