Occhio al prezzo! Sono arrivati i saldi di fine stagione

Codacons avverte: “Saranno un vero e proprio flop”

Puntuali anche quest’anno sono arrivati i saldi di fine stagione. Niente più sogni ad occhi aperti davanti alle vetrine, quelle scarpe che tanto ci piacciono, e quell’abito che sembra fatto apposta per noi, ora finalmente possiamo acquistarli. Quante volte, in queste ultime settimane ci sarà capitato di passare davanti a qualche negozio e magari qualcosa in vetrina ha catturato la nostra attenzione. Ma poi guardando il prezzo abbiamo voltato le spalle e delusi abbiamo ripreso il nostro cammino. Bene, adesso è arrivato il momento di fare acquisti anche se con parsimonia considerata la crisi che impoverisce sempre di più i nostri portafogli.
Attenzione però, secondo una indagine Coldiretti-Swg, tra i beni più colpiti dall’andamento economico sfavorevole ci sarà l’abbigliamento di cui più di un italiano su due (51%) ha ridotto, rinunciato o rimandato, l’acquisto.
Sul lato opposto della classifica, sottolinea la Coldiretti, si posizionano i generi alimentari di cui tuttavia il 16% degli italiani dichiara di aver ridotto la spesa o rimandato gli acquisti ma soprattutto le spese per i figli tagliate solo dal 9% degli italiani. Altre rinunce importanti, precisa la Coldiretti, per il 50% degli italiani riguardano le vacanze, per il 47% il tempo libero, per il 34% gli acquisti tecnologici e il 30% auto e moto, mentre un italiano su tre (33%) ha ridotto, rinunciato o rimandato anche le attività culturali.
Ebbene la crisi ha cambiato molto le abitudini degli italiani che hanno tagliato soprattutto il ‘superfluo’ ma sono stati costretti a risparmiare anche su beni essenziali a partire dall’alimentazione. Ecco perchè la maggior parte di loro si rifugia nei discount low cost o acquista direttamente dal produttore nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica.

Inserita da il 8 luglio 2012