Theatron, teatro antico alla Sapienza presenta la Lisistrata di Aristofane

In scena lo sciopero delle donne ateniesi per ottenere la fine della guerra del Peloponneso

Venerdì 6 luglio alle 19.30, nel cortile del dipartimento di Matematica, Theatron-Teatro Antico alla Sapienza, coordinato da Anna Maria Belardinelli propone la Lisistrata di Aristofane, per la regia di Giovanni Greco che ha curato anche la traduzione in versi e l’adattamento.

Nel 411 a. C. le donne ateniesi sono le protagoniste di uno sciopero sessuale e dell’occupazione dell’Acropoli di Atene allo scopo di ottenere la fine della guerra del Peloponneso in corso da vent’anni.

Dopo varie peripezie ed equivoci, l’astinenza sessuale e l’impossibilità di accedere al tesoro per finanziare nuove imprese belliche indurranno gli uomini a desistere e a stipulare una pace duratura tra tutti i greci. L’utopia immaginata da Aristofane, il rovesciamento dei ruoli, la ricerca di una soluzione a problemi apparentemente irrisolvibili ci interroga ancora oggi. Ma lo fa nell’unica forma possibile ai nostri giorni: quella dell’epifania dell’osceno, del comico, del corpo e dei suoi desideri, del carnevale che relativizza ogni certezza. Nella beffa, nella critica trasversale a ogni assoluto, si prospetta una nuova possibilità di convivenza umana e politica che riafferma una nuova uguaglianza tra i generi e tra le età, esorcizzando la pena della mortalità del singolo nella gioia comune del carpe diem, della festa dei sensi, del teatro.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

venerdì 6 Luglio ore 19.30
cortile del dipartimento di Matematica G. Castelnuovo
piazzale Aldo Moro, 5 Roma

Info

Settore eventi celebrativi e culturali

Sapienza università di Roma

T (+39) 06 4991 0656

eventisapienza@uniroma1.it

 

Università La Sapienza di Roma

 

 

Inserita da il 3 luglio 2012