Ferragosto, boom di turisti nelle città d’arte

Lunghe file ai cancelli del Colosseo e turisti in piazza Fontana di Trevi

Se gli italiani hanno preferito trascorrere il Ferragosto al mare o in piscina, a far visita i monumenti e i luoghi d’arte ci hanno pensato i turisti. Roma, tra le città prese più d’assalto, con lunghe file ai cancelli del Colosseo e  turisti in piazza Fontana di Trevi, al Pantheon e piazza del Popolo.

Praticamente vuote piazza del Gianicolo, piazza Mattei al Ghetto, piazza Trilussa a Trastevere, piazza Risorgimento a Prati, poche persone anche in piazza San Pietro e via della Conciliazione. Così si è presentata la città nella mattinata di Ferragosto alle telecamere della “Sala Situazione Roma” del Corpo della Polizia locale di Roma Capitale.

“In giro da stamani – spiega il responsabile della Sala Giorgio Garbini – ci sono praticamente soltanto i turisti. Le strade sono scorrevoli in tutta la città. Ma questo non vuol dire che non ci siano i romani. Come da tradizione per capire quanti sono i residenti rimasti nella capitale bisognerà aspettare il tardo pomeriggio, quando con il fresco i romani vanno a godersi una Roma diversa dal solito”.

Ma non è mancato chi ha preferito restarsene a casa a consumare il tradizionale pranzo di Ferragosto in compagnia di ventilatori o condizionatori. E stasera? Tutti in strada per una lunga e piacevole passeggiata godendosi la propria città semivuota.

Inserita da il 15 agosto 2012