Ustica, cadono in mare con l’auto. Morti due ragazzini

Volevano fare una bravata, ma perdono il controllo del veicolo e finiscono in mare

Bravata finisce in tragedia per due quattordicenni di Ustica che sono morti dopo avere preso un’auto per fare ‘un giro’, ma hanno perso il controllo del veicolo mentre viaggiavano lungo la banchina e sono caduti in mare.

Sono immediatamente intervenuti i sommozzatori della società “Diving Barracuda” che sono riusciti a estrarre i corpi dei minorenni dall’auto. I due erano già morti per annegamento.

“Un dramma inimmaginabile. Non c’é una spiegazione”, dicono dalla comunità che ha assistito tutta la notte i genitori dei ragazzi nella camera ardente allestita al Comune. “Per ora – ha detto il vicesindaco Giuseppe Caminita – le notizie sono frammentarie. Non si sa se abbiano messo in moto l’ auto o abbiano tolto il freno. Fino a 15 minuti prima erano a casa e poi, intorno alle 22, la tragedia”.

Il sindaco di Ustica, Aldo Messina, sta rientrando sull’isola da Palermo e dichiarerà il lutto cittadino.

 

 

Inserita da il 10 agosto 2012