Home News Cronaca Arrestato cappellano di San Vittore per violenza sessuale su detenuti

Arrestato cappellano di San Vittore per violenza sessuale su detenuti

257
CONDIVIDI

E’ finito in manette Don Alberto B., il cappellano del carcere di San Vittore, a Milano, accusato di violenza sessuale su sei detenuti. A far partire le indagini è stata la denuncia di un giovane extracomunitario di origine africana che ha raccontato agli agenti di essere stato violentato da un altro detenuto, poi ha confessato che ad abusare di lui era anche il cappellano del carcere. Un racconto che gli agenti hanno verificato con tanto di intercettazioni ambientali e telecamere.

Don Alberto è accusato di violenza sessuale pluriaggravata e continuata e concussione per aver chiesto e ottenuto favori sessuali da sei detenuti stranieri nell’arco di cinque anni, tra il 2008 e lo scorso ottobre, in cambio di piccoli beni di necessità di cui avevano bisogno i detenuti, tra cui sigarette, saponette, shampoo, spazzolini e piccole somme di denaro.

Agli atti ci sono anche dei filmati che hanno registrato gli abusi sessuali che avrebbe commesso il religioso ai danni dei detenuti. A seguito della denuncia da parte di un detenuto gli inquirenti e gli investigatori sono riusciti a piazzare nell’ufficio del cappellano all’interno del carcere una videocamera grazie alla quale è stato possibile documentare le violenze.