Home News Cronaca Esercito a Scampia. La miopia dei governanti

Esercito a Scampia. La miopia dei governanti

236
CONDIVIDI

Non passa giorno senza che qualche nostro governante non colga l’occasione di dimostrare sin dove arrivi la miopia della politica, sempre più distante dalla realtà del nostro quotidiano!
Ed oggi è stato il turno del Ministro Cancellieri. In visita presso la scuola materna napoletana, macabro scenario del penultimo omicidio di camorra, la Signora Ministro ha esternato l’ipotesi di impiegare l’esercito sul territorio di Scampia.

Una tale affermazione ci lascia davvero senza parole” afferma Giulio Catuogno, Segretario Generale Provinciale del sindacato indipendente di Polizia COISP.
Non ci sono fondi per pagare gli straordinari” – continua Catuogno – “non ci sono soldi per garantire i piccoli interventi di ordinaria manutenzione agli autoveicoli di polizia, per acquistare toner per fotocopiatori, stampanti, fax e carta; non ci viene data la possibilità di integrare adeguatamente le carenze di organico che si dilatano sempre più a dismisura, e come pretendono i nostri Ministri di combattere la criminalità? Con l’ esercito … Questo dimostra che c’è una falla nel sistema! I nostri governanti non hanno una concreta percezione della realtà. Non si sono ancora resi conto che il tanto acclamatomodello Casertaè stato solo un flop e la cattura di alcuni pericolosi latitanti è da attribuire solo e soltanto all’impegno e all’abnegazione di alcuni investigatori che, pur di portare a termine il proprio lavoro, hanno dovuto far fronte alle croniche mancanze di fondi mettendo mano alla tasca… mentre il Governo pagava profumate indennità all’esercito per andare a spasso nella provincia”.
Non serve militarizzare il territorio” – conclude il Segretario Generale del COISP partenopeo – “Basterebbe che questo governo si rendesse conto che la camorra non si affronta a chiacchiere! Non si può pretendere di combattere la criminalità tagliando, nella sola Napoli, il numero di poliziotti di ben 900 unità! I nostri governanti non facciano demagogia e dimostrino, una volta per tutte, di non essere totalmente miopi!”

 

Segreteria Provinciale COISP