Josefa Idem si dimette

Josefa Idem lascia il suo incarico di ministro per le Pari opportunità, lo Sport e le Politiche giovanili

Inserita da il 24 giugno 2013

”Come ministra ho tenuto duro in questi giorni perché in tanti mi avevano detto che questi momenti fanno parte del ‘gioco’. La ‘persona’ Josefa Idem, già da giorni invece, si sarebbe dimessa a causa delle dimensioni mediatiche sproporzionate della vicenda e delle accuse aggressive e violente, nonché degli insulti espressi nei suoi confronti”. Con queste parole ha commentato le sue dimissioni Josefa Idem, il ministro per le Pari opportunità, lo Sport e le Politiche giovanili nel corso di un incontro a Palazzo Chigi. 

Il Presidente del Consiglio Enrico Letta ha accolto le sue dimissioni, riservandosi di redistribuire le deleghe tra gli altri ministri nel corso del prossimo Cdm.

Dal canto suo Letta si dice convinto che “la verità emergerà” presto: “Ho preso atto – spiega il presidente del Consiglio in una nota - della volontà irrevocabile del ministro Idem di rassegnare le dimissioni. Sono convinto che emergeranno rapidamente, e in tutta la loro limpidezza, la correttezza e il rigore morale che conosco essere fra i tratti distintivi di Idem e per i quali l’ho scelta e le ho chiesto di entrare far parte del governo. Spero che sia salvaguardata ora la vita privata sua e della sua famiglia”.

Tra i primi a commentare la decisione di Josefa Idem c’è Nicola Morra, capogruppo M5S a Palazzo Madama: “La canoa ministeriale di Josefa Idem- ha detto il senatore a cinque stelle - si è ribaltata. Le dimissioni del ministro, sono un gesto dovuto verso i cittadini italiani che hanno regolarmente pagato l’Ici prima e l’Imu poi”.