Home Casa XXI Salone dell’Edilizia. Da Catania per la ripresa del settore

XXI Salone dell’Edilizia. Da Catania per la ripresa del settore

478
CONDIVIDI
Saem 2013 taglio del nastro

Saem 2013 taglio del nastroInaugurata ieri mattina la ventunesima edizione del SAEM, il Salone dell’Edilizia del Mediterraneo, che sarà ospitato fino a domenica 27 ottobre alle Ciminiere di Catania, dalle 10 alle 20.

Due le parole chiave che caratterizzano il SAEM 2013: rinnovamento e promozione.
Proprio a questo proposito, l’assessore regionale all’Energia, Nicolò Marino, ha dichiarato che “la città di Catania ha tutte le carte per diventare il simbolo del rilancio e della ripresa economica”.
Marino, che ha tagliato il nastro, ha poi aggiunto una lode al SAEM, sostenendo che “non si tratta solo di un evento fieristico ma di un chiaro segno di coraggio imprenditoriale, di solidità professionale, di fiducia nel comparto edilizio e nel sistema economico regionale, per affacciarsi con ottimismo e lungimiranza al futuro e aprire nuove frontiere alla sostenibilità ambientale”.

Tagliato il nastro, è stato dato il via ufficiale alla kermesse che presenta 15mila metri quadri di superficie espositiva su due livelli. Ampia l’area dedicata ai convegni e tanti settori coinvolti: dal comparto energetico all’approfondimento normativo, dalle soluzioni per costruire edifici a impatto zero alle linee guida per la sicurezza nei cantieri e la prevenzione antisismica, fino agli strumenti e ai macchinari più all’avanguardia proposti dal mercato.

Per la giornata di domani, sabato 26 ottobre, è previsto un incontro alle ore 16 sulla “Certificazione energetica” a cura di Aldo Abate. Nella giornata conclusiva, invece, si segnala l’appuntamento delle 18.30 sulla Formazione professionale obbligatoria, a cura di Carmelo Maria Grasso.