Home News Curiosità Incontri in chat: amore o sesso?

Incontri in chat: amore o sesso?

Più alta la percentuale degli uomini che cercano sesso in chat

954
CONDIVIDI
chat

Ogni giorno siamo sempre più connessi ad internet: per lavoro,  per studio o per fare una semplice ricerca. Ma non solo, anche per conoscere e comunicare in chat! Oggi il fenomeno delle chat si è talmente diffuso che sembra ormai essere diventato da parte dei giovani ma anche dei meno giovani il luogo preferito dove poter fare incontri. Sì ma che genere di incontri?

Non ci sono dubbi che la maggior parte degli uomini si collega in chat solo per sesso di contro ad una piccola percentuale che spera di trovare la donna giusta e “accasarsi” come era solito dirsi una volta. Fin qui tutto sembra rientrare nella norma. Ma non è così. Se ci addentriamo nel magico e coinvolgente mondo dei siti d’incontro ci troviamo dinanzi a una realtà ben diversa. Per qualche anno ho voluto osservare da vicino questa realtà virtuale, che fa sognare tanti ma che ne delude altrettanti. E tra tante domande e qualche incontro mi sono fatta anche io la mia idea. A dire il vero gli uomini in chat non sono poi così tanto diversi da quelli che si incontrano nella vita di tutti i giorni. C’è quello bello, alto, costantemente abbronzato, con un lavoro solido alle spalle, insomma il classico “belloccio” che tra una pausa lavorativa e l‘altra si collega per passare un po’ di tempo, fare quattro chiacchiere e magari adescare una ragazza da portare a letto la sera stessa del primo appuntamento. Una tra le tante! Il giorno dopo? Di nuovo chat, magari avendo dimenticato il nome della donna conosciuta la sera prima ma pronto ad aprirsi a nuove avventure!

Fortunatamente non tutti sono così! C’è di peggio! C’è poi quello timido, introverso, magari un po’ bruttino, con pochissime amicizie e impacciato con le donne. Beh la chat potrebbe essere il posto giusto dove acquisire un po’ di grinta e carattere e riuscire a sciogliersi un po’. E’ solo un’illusione! Ragazzi miei il carattere non si cambia. Passiamo poi al terzo tipo da chat, quello con problemi di salute. In primis ci sono quelli depressi per lavoro o per la fine di una storia d’amore, i malinconici, gli stressati, quelli con veri e propri disturbi psichici, affetti da malattie o quelli con qualche malformazione fisica. E’ a queste persone che la chat regala momenti di illusoria felicità, che dopo il primo incontro nella maggior parte dei casi si trasforma in perenne delusione. In chat ci si può travestire, dare vita ad una persona nuova mettendo da parte i nostri difetti, le nostre diversità, ma alla fine la verità viene sempre a galla e anche se talvolta si cerca di nascondersi dietro ad uno schermo apparendo diversi, è tutto inutile. Ma la mia lista dei tipi da chat non finisce mica qui. In tempo di crisi c’è chi tenta la fortuna e oltre a cercare una donna si lancia alla disperata ricerca anche di un lavoro. Non si sa mai, magari è proprio su un sito d’incontri, che dall’altra parte si può conoscere un’abile donna in carriera disposta a dare una mano con il lavoro. Un modo per prendere due piccioni con una fava! No?

E cosa dire poi dei diciottenni e ventenni che affollano con le loro foto a dorso nudo o in costume le pagine dei siti, facendo mostra dei loro adonici corpi nella speranza di conquistare donne più grandi di età da portare a letto. A detta di molti, un’esperienza eccitante! Ma c’è anche chi è nella scia degli “anta” da un bel po’ di tempo e mi riferisco a sessantenni e settantenni che in preda alla solitudine sono alla ricerca di una compagna con cui condividere le giornate e ritrovare l’amore perduto o mai incontrato nella vita. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Ragazzi, giovani, anziani, vedovi o sposati, single, eterosessuali o omosessuali, belli o brutti.

Ah dimenticavo quando la distanza è un problema, nessuna preoccupazione! C’è chi ama lavorare di fantasia, immaginare di trovarsi con la persona collegata su una incantevole spiaggia isolata, o magari passeggiare mano nella mano sulla riva del mare o su un prato fiorito. C’è poi il poeta improvvisato che preferisce salutare dedicando dei versi alla persona con cui è connessa, e c’è chi invece ama andare subito al sodo chiedendo: “Sei libera stasera?” O “Ti va un incontro a tre? Io tu e mia moglie?”

Beh non ci sono dubbi che il panorama è vasto un po’ come la vita reale, non trovate? Ma non voglio solo dipingere il lato oscuro delle chat. Perché è in questo mondo virtuale che possono nascere anche delle belle amicizie. Non si può non tenere conto del fatto che in chat si è più liberi di parlare, di raccontarsi. Forse perché chi è dall’altra parte ascolta in silenzio, senza giudicare e può comprendere meglio.

Potrei raccontarvi per ore episodi e avvenimenti accaduti durante il mio lungo viaggio  nel mondo delle chat, ma magari lo riserverò per un altro articolo.

Vi saluto invitandovi a fare attenzione e a non lasciarvi trasportare troppo dall’euforia delle nuove conoscenze. Tutto è possibile nella vita, anche incontrare la persona giusta in chat, ma con un pizzico di buonsenso si possono evitare situazioni spiacevoli. In bocca al lupo a tutti!

CONDIVIDI