Home Lifestyle Tv Oggi e stasera in tv 17 febbraio su Rai 1

Oggi e stasera in tv 17 febbraio su Rai 1

Cosa c'è oggi e stasera in tv su Rai 1? Guida ai programmi tv di oggi e stasera venerdì 17 febbraio 2017: film, telefilm, sport, fiction, programmi di Rai 1

228
CONDIVIDI
Stasera in tv STANDING OVATION conduce Antonella Clerici
Stasera in tv STANDING OVATION conduce Antonella Clerici

Cosa c’è oggi in tv su Rai 1 e quali sono i programmi tv oggi su RAI 1? Cosa c’è stasera in tv su Rai 1 e quali sono i programmi tv stasera su RAI 1? Vediamo quali sono i programmi tv di oggi e stasera venerdì 17 febbraio 2017 di Rai 1.

Rai 1

RAI 1 – Oggi in tv su Rai 1 e programmi tv RAI 1 prima e seconda serata venerdì 17 febbraio 2017

TG1 Notte
01:00

Che tempo fa
01:30

Cinematografo – Speciale Festival di Berlino
01:35

L’ingorgo
02:05
FILM

Il tuo anno – 1966 
04:00
1^ Visione RAI

DA DA DA
04:30

RaiNews24
05:15

TG 1
06:30

CCISS Viaggiare informati
06:43
Previsioni sulla viabilità CCISS Viaggiare informati

Unomattina
06:45
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

Che tempo fa
06:49

Unomattina
06:50
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

Parlamento Telegiornale
06:55
Rai Parlamento Telegiornale

TG 1
07:00

Unomattina
07:10
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

TG 1 L.I.S.
07:30

Unomattina
07:33
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

Che tempo fa
07:50

Unomattina
07:52
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

TG 1
08:00

Che tempo fa
08:25

Unomattina
08:27
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

TG 1
09:00

Che tempo fa
09:03

Unomattina
09:05
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

TG1 Flash
09:30

Unomattina
09:35
RAIUNO e TG1 presentano Unomattina

TG 1
09:55

Storie Vere
10:00
Raiuno presenta Storie Vere

Gli imperdibili
11:00

Tempo & Denaro
11:05
Dallo Studio 3 di Saxa Rubra in Roma Tempo & Denaro

La prova del cuoco
11:50

Telegiornale
13:30

Torto o ragione? Il verdetto finale
14:00
RaiUno presenta Torto o ragione? Il verdetto finale
Una foto di troppo – Venerdì 17 febbraio al centro di “Torto o ragione? Il verdetto finale”, su Rai1 alle 14.00 condotto da Monica Leofreddi, c’è la pericolosità dei social network.
Ilenia chiede l’affidamento esclusivo della sua bambina perché considera l’ex marito Davide un padre irresponsabile. Infatti l’uomo, che ha sempre avuto l’abitudine di pubblicare le foto della figlia su Internet, ultimamente ne ha postata una su Facebook che ritrae la piccola mentre fa il bagno con lui nella vasca, esponendola, secondo la madre, a rischi gravissimi. Ma Davide difende la foto incriminata, precisa che il suo profilo Facebook è accessibile solo ad amici e parenti e accusa Ilenia di essere troppo apprensiva.
Ospiti in studio saranno Carmen Russo, la psicologa Donatella Segati e il Commissario Capo della Polizia Postale di Napoli Riccardo Croce.

La vita in diretta
15:30
RaiUno presenta La vita in diretta

CCISS Viaggiare informati
16:28
Previsioni sulla viabilità CCISS Viaggiare informati

TG 1
16:30

TG1 Economia
16:40

Che tempo fa
16:45

La vita in diretta
16:50
RaiUno presenta La vita in diretta

L’Eredità
18:45
Stasera in tv su Rai 1 presenta L’Eredità

Telegiornale
20:00

Affari tuoi
20:30
Stasera in tv su Rai 1 dal Teatro delle Vittorie Flavio Insinna conduce Affari tuoi

Standing Ovation
21:25
Stasera in tv su Rai 1 dagli Studios di Roma Standing Ovation

TV7
23:55
Dove va il Pd? – L’analisi di uno dei passaggi più drammatici della storia del Partito Democratico che domenica attende a Roma  i 1000 e passa delegati dell’assemblea per dire l’ultima parola sui tempi del congresso, aprirà la puntata di “Tv7” in onda venerdì 17 febbraio, alle 23.50, su Rai1. Sarà la domenica degli addii o alla fine prevarranno le ragioni dello stare insieme? Di seguito le storie della settimana proposte dall’approfondimento del Tg1 curato da Amedeo Martorelli.
A oltre trent’anni dal contagio con i farmaci derivati da sangue infetto, 2500 malati di emofilia in Italia non hanno ancora avuto giustizia. Il 99% di loro si ammalò di epatite, il 30% risultò positivo all’HIV. Per questi contagi, finora, nessuno ha pagato: il reato di epidemia è prescritto e le case farmaceutiche americane che fornirono il materiale infetto sono ormai al riparo da tutti i procedimenti giudiziari. Ad oggi un solo processo è ancora in atto, al Tribunale di Napoli: le vittime per cui si procede ancora sono appena otto. A fronte di centinaia di vite spezzate. In puntata le storie dei sopravvissuti che chiedono verità e la battaglia quotidiana di alcuni studi legali  che, nelle loro indagini difensive, hanno ricostruito l’incredibile storia di quei contagi.
La chimica dello sballo e le nuove sostanze sintetiche. Le vicende  di chi è uscito dal tunnel, il racconto di un padre che ha perso il figlio di 16 anni per una dose di LSD. L’allarme per gli effetti di sostanze stupefacenti con composizioni chimiche sempre diverse. Una grande azienda dell’illecito che non conosce crisi  e una generazione in pericolo.
Nei boschi della Bulgaria, al confine con la Turchia, l’inviato del programma racconta il gruppo paramilitare che dà la caccia ai migranti in transito. Pensano di essere i Guardiani dell’Europa e le autorità di Sofia troppo spesso ne tollerano le attività illegali ed i soprusi.
La terra ha sempre tremato nell’Italia centrale e sin dall’anno mille si hanno testimonianze scritte e visive di vittime e devastazioni. E ancora oggi in Abruzzo, nelle Marche, in Umbria e nel Lazio ci si rivolge ad alcuni Santi Protettori, come Sant’Emidio o San Filippo Neri o come la Beata Mattia da Matelica. Un viaggio tra nuovi dolori, disagi e antiche devozioni.
Sono 130 le aziende che in Italia muovono un esercito di 20.000 volontari. Non solo destinano una parte di fondi ad attività socialmente utili, ma consentono ai propri dipendenti di dedicare una giornata lavorativa (regolarmente retribuita) ad esperienze nel sociale. Dalla lotta al degrado urbano alla cura del verde pubblico fino al volontariato di competenza, trasmettere cioè conoscenze ed esperienze nelle scuole, una delle frontiere più innovative della crescente voglia di partecipazione.
Dietro le quinte di una sfilata dell’alta moda, una dimensione solo all’apparenza fiabesca, con il lavoro di decine  e decine di tagliatori, sarte, ricamatrici che traducono in abiti da sogno, alla portata di meno di mille donne al mondo, le idee e le aspirazioni dei più grandi stilisti. Quel lusso fatto di tecnica e di sapienza, che si tramanda a Parigi, dove l’alta moda è nata, ma anche in Italia, dove l’eccellenza sopravvive in laboratori specializzati che andrebbero più tutelati.
Dal Lago di Como allo stadio San Siro, passando per tre targhe al Premio Tenco, un disco d’oro e un quarto posto al festival di Sanremo. Tutto rigorosamente in dialetto laghée, cioè quella lingua lombarda tipica degli splendidi borghi che circondano il lago di Como. Davide Van De Sfroos non è solo un mito nella sua amata terra. E’ l’unico artista che ha scalato le classifiche con un folk tanto connotato e locale. Un narratore straordinario e coraggioso. Oggi corona un sogno e porta le sue ballate nel tempio della musica live, dove si sono esibiti solo campioni del botteghino nazionali e internazionali: per lui a giugno si accenderanno le luci a San Siro.