Home Varie Festa del papà – Dediche e frasi per auguri speciali

Festa del papà – Dediche e frasi per auguri speciali

Nelle ricorrenze non sempre è facile trovare le parole giuste. Allora per la Festa del Papà vogliamo suggerire 10 spunti per rendere speciali i vostri auguri

294
CONDIVIDI
Festa del papà

La festa del papà, come ogni festa, rappresenta un’occasione speciale per dire al nostro caro ciò che veramente rappresenta per noi. E’ un’opportunità per sussurrargli cose che difficilmente riusciremmo a dire in altre occasioni tanto siamo presi dalle distrazioni della quotidianità.

La circostanza della ricorrenza, che, anche se in date diverse, per la sua importanza è festeggiata in tutto il mondo, ci permette di accompagnare un piccolo dono, un pensiero o un regalo più o meno importante con il classico bigliettino d’auguri sul quale è sempre bello riportare di proprio pugno e con la propria grafia, un pensiero affettuoso.

A volte però è difficile trovare le parole giuste: abbiamo tanto da dire ma non riusciamo a riassumerlo e a trascriverlo su quel piccolo lembo di carta, oppure non sappiamo proprio da dove cominciare…

E allora noi, per darvi una mano, abbiamo provato a mettere assieme qualche frase, qualche pensiero dal quale potrete prendere spunto aggiungendovi le vostre riflessioni o modificandole secondo le vostre esigenze.

1.      Non è facile esprimere con poche parole le emozioni e l’ affetto a chi come te, caro papà, sa far sentire importante e amato chiunque gli sta intorno.

2.      Sai trasmettere tanto affetto e infinita tenerezza anche semplicemente col tuo silenzio, mio caro papà. Per questo, nel giorno della tua festa, voglio ricambiare con questo piccolo dono e …con un fortissimo abbraccio. Ti voglio bene.

3.       In questo bellissimo pacchettino,/così colorato e tanto carino,/ ho nascosto il mio cuoricino/ e l’ho riposto sul tuo cuscino./ Non ho trovato difficoltà / a fartene dono, mio caro papà,/ in un gesto di spontaneità/ con tanto affetto e …semplicità.

4.      Crescerò, un giorno. E sarò grande. Sarò uomo e sarò padre. E in tutto quel che diventerò vorrò assomigliarti. Perché sei stato il miglior esempio che io abbia mai potuto avere. Grazie di tutto, papà.

5.      Da piccolo le tue ginocchia erano il mio gioco preferito. Poi sono diventate il mio rifugio, il posto dove trovare riparo, dove mi sentivo protetto da qualsiasi insidia. Ora accomodati e fammi posto: voglio sedermi di nuovo sulle tue ginocchia per giocare un po’ con te. Perché sarò anche cresciuto ma l’affetto e l’amore che provo per te sono identici a quelli di quand’ero bambino. Tanti auguri papà.

6.      Gli anni, caro papà, avanzano e sulla fronte appaiono le prime rughe. Quella in alto, lo so, è frutto della preoccupazione per le mie uscite con gli amici. E quelle accanto agli occhi ti son venute per tutte le volte che hai tentato di mettere a fuoco il taglio stravagante dei miei capelli. Ma anche le due parentesi ai lati della bocca le riconosco: sono il segno di tutti i sorrisi che mi hai rivolto ogni volta che ti sei sentito fiero di me. Auguri per la tua festa.

7.       Lo so, papà, il tuo atteggiamento burbero è un vestito che hai dovuto indossare perché in famiglia ci deve pur essere qualcuno che fa la parte del severo. Però fattelo dire: quell’abito non ti si addice proprio. La tua vera natura viene fuori ogni qualvolta ti lasci andare e ci fai divertire come nessun altro al mondo sa fare! Non smettere mai di rallegrarci. Ti vogliamo bene.

8.      A te che sei l’ unico uomo della mia vita che sa amarmi, difendermi e  volermi bene come nessun altro. A te che da sempre sai prendermi nel giusto verso, sai farmi sorridere e sai asciugarmi le lacrime con una dolcezza senza pari, un immenso abbraccio e tanti, tantissimi auguri. Grazie papà.

9.      Anche nel giorno della tua festa il regalo più grande lo fai tu a noi. Perché sei un papà. E come ogni papà, nonostante i tuoi silenzi, il tuo cipiglio, la tua severità e i tuoi insopportabili “no”,  sai amare in un modo unico: donando te stesso. Senza riserve. E noi allo stesso modo, senza riserve, vogliamo ricambiare il tuo bene col nostro amore. Auguri papà.

10.  Devo confessarlo… La mia prima parola è stata “pappa”, ma ho finto che fosse “papà” solo perché ho visto che ti faceva felice. E ancora oggi, quando ti chiamo, anche se sbuffi e mi rispondi annoiato, so bene che in fondo in fondo sei contento. Allora, papà, tanti auguri per la tua festa e… Papà… papà… papà… papà… Com’è bello vederti felice!