Home Lifestyle Film da vedere La Riforma incontra Napoli: anteprima a Castel dell’Ovo

La Riforma incontra Napoli: anteprima a Castel dell’Ovo

A Castel dell'Ovo l'anteprima nazionale del film documentario "La Riforma incontra Napoli"

811
CONDIVIDI
Cast al lavoro

Si terrà giovedì 28 settembre alle ore 17, presso le sale espositive di Castel dell’Ovo, la prima nazionale del film documentario “La riforma incontra Napoli”.
Con la proiezione si chiudono le manifestazioni celebrative programmate dalla Comunità Evangelica Luterana di Napoli presieduta da Riccardo Bacharach, che da più di 20 anni porta avanti progetti culturali in città, in occasione del cinquecentenario della Riforma protestante ideate e coordinate da Cordelia Vitiello. Nel corso del 2017 la Comunità ha promosso tante iniziative come le seguitissime passeggiate culturali, con il Progetto Museo curato da Francesca Amirante, svoltesi per cinque sabato di seguito e partite in diversi luoghi della città, ovvero dove si mossero i protagonisti di una parte importante della storia napoletana, quando in città potevano predicare nelle chiese e discutere nelle Accademie personaggi colti e inquieti che recepivano alcune delle tesi della Riforma, in un’iniziale tentativo di conciliazione con la filosofia e il Cristianesimo. Ogni camminata finiva poi a Sant’Aniello sulla collina di Caponapoli, luogo simbolico di questa stagione, dove tra villanelle e corti, il pubblico ha ascoltato brani di storia vissuta ed incontrato personaggi che hanno fatto la storia della città nel Cinquecento. Tanti poi i dibattiti i convegni e gli incontri sul tema anche con le altre comunità religiose con le quali i luterani si interrogano e si confrontano spesso. E poi la mostra “Un’altra realtà-Arte visionaria contemporanea” aperta sino al 14 ottobre.

A dare il via al progetto del film documentario è la Comunità Evangelica Luterana di Napoli in collaborazione con l’Associazione Culturale Aphoderma, l’Associazione Scena Sperimentale Gennaro Vitiello e Diffusione Teatro. Il film è stato realizzato offrendo un’interessante opportunità a 20 partecipanti che hanno preso parte a sei mesi di formazione professionale gratuita e che a fine percorso hanno contribuito sia come tecnici che come attori. Agli stessi a fine serata sarà consegnato l’attestato di formazione tecnico-teatrale.                                                                                                Ochino

SINOSSI DEL FILM “LA RIFORMA INCONTRA NAPOLI”

Le voci narranti di Napoli e Benedetto Croce accompagnano lo spettatore in questo spaccato storico compreso tra il 1536, con la predica di Bernardo “Ochino” durante la quaresima di quell’anno alla presenza di Carlo V e del Viceré di Napoli Don Pedro da Toledo, e il 1551 dove incontriamo Galeazzo Caracciolo nella sua ultima notte a Napoli prima di fuggire a Ginevra per raggiungere Calvino.

Nei quindici anni analizzati nel film documentario “La Riforma incontra Napoli” appariranno sulla scena alcuni personaggi storici che hanno influenzato il pensiero filosofico, religioso e politico come: Juan De Valdes, Giulia Gonzaga, Maria Lorenza Longo, Don Pedro da Toledo, Masaniello da Sorrento, Colantonio Caracciolo, Galeazzo Caracciolo e sua moglie Vittoria Carafa.

SCHEDA TECNICA FILM

Il film è girato in 4K ed è prodotto dalla Comunità Evangelica Luterana di Napoli.

Hanno partecipato a titolo puramente amichevole gli attori professionisti: Francesco Ruotolo (voce recitante di Benedetto Croce), Francesco Sisto (Colantonio Caracciolo), Michelangelo Ragni (Ochino).

La regia è di Ciro Discolo, sceneggiatura Paola Paradisi, riprese e fotografia Tato Strino, aiuto regia e montaggio Maria Giovanna Iavazzi, costumi CTN75 di Vincenzo Canzanella, trucco e parrucco Pietro e Viviana Viviani.

Le location: i chiostri e giardini del Suor Orsola Benincasa, la chiesa Luterana di Napoli, il sagrato del Duomo di Napoli, lo spazio teatrale della Comunità Luterana di Torre Annunziata, la Rotonda Diaz, via Benedetto Croce.