Home Varie Eventi Cenando sotto un cielo diverso: le eccellenze della cucina campana in tavola...

Cenando sotto un cielo diverso: le eccellenze della cucina campana in tavola per i bambini del Santobono

Circa cento gli chef pizzaioli, maestri panificatori, bar tender e produttori al Tiberius di Pompei per i bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell’ospedale Santobono Pausilipon

1395
CONDIVIDI
Alfonsina Longobardi - Proprietario del Tiberius Pompei

Grande successo per la settima edizione di “Cenando sotto un cielo diverso” svoltasi domenica 3 dicembre al ristorante Tiberius di Pompei. La kermesse con scopo benefico, nel corso delle precedenti edizioni ha permesso di raccogliere fondi a favore delle associazioni di volontariato “I Disabili di Gragnano”, “L’Aliante”, “Abili alla Vita” e “Amaranta” attraverso le numerose adesioni (1500 registrate nel corso dell’ultimo evento).

Alfonsina Longobardi- Giovanni De Vivo- Danilo Di Vuolo-Michele De Leo

Anche stavolta l’eccellenza della cucina campana è scesa in campo per uno scopo umanitario: sostenere bambini ricoverati nel reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale Santobono Pausilipon di Napoli. Sono stati gli chef stellati Giovanni De Vivo e Michele De Leo e lo chef Danilo Di Vuolo – rappresentanti della cucina italiana nel mondo – a fare da padrini.

Ricciola marinata con scarola frutti rossi e mozzarella nella mortella - chef Davide Mea - Taverna del Mozzo - Marina di Camerota

Circa cento gli chef pizzaioli, maestri panificatori, bar tender e produttori che hanno portato sui tavoli del Tiberius l’eccellenza della cucina campana. In particolare il menù della serata sarà incentrato sulla declinazione più genuina del cibo: dall’insalatina di rinforzo del Ristorante Marea di Massa Lubrense al baccalà del Caupona di Pompei, dal polpo patate e le mele allo zenzero del Via Sacra di Pompei alla polpettina di pesce con crema di zucca dello chef Marco Di Martino, dalla tartare di tonno del Ristorante 360  al Sorrento soffio d’inverno preparato dallo chef Vincenzo Piacente, per citarne qualcuno. Tre le sale preparate per l’occasione dove piatti stuzzicanti, preparati con cura dai bravissimi chef, pizze, dolci, vini, birre e liquori hanno tentato i tanti ospiti intervenuti deliziando i loro occhi e i loro palati.

“Cenando sotto un cielo diverso” è un evento che viene ripetuto due volte l’anno: l’edizione estiva trova la sua collocazione ideale nel maestoso Castello medievale di Lettere; quella invernale è definita “on the road” in quanto si svolge in location sempre diverse.

Show Coking - chef stellati

La manifestazione, cresciuta nel corso degli anni, è uno degli appuntamenti più attesi che non solo valorizza il patrimonio enogastronomico campano  ma  è pronto a donare un sorriso e a rendere speciale chi vive ogni giorno con la disabilità.

’Cenando sotto un Cielo diverso’ sta crescendo – dichiara Alfonsina Longobardi, psicologa, esperta di food and beverage ed ideatrice dell’iniziativa –. Questo progetto è nato 4 anni fa quasi per gioco. L’obiettivo che accomuna me e tutti i componenti dello staff coinvolto nell’organizzazione dell’evento è trasmette al pubblico che ci segue il concetto di “disabilità” inteso come una condizione propria di una persona speciale”.

Il ricavato della serata è stato devoluto nell’acquisto di giochi per i bambini ricoverati nel reparto di nefrologia dell’ospedale Santobono Pausilipon.

Photo: Gianni Cesariello