Home Varie Eventi Campania in prima linea a Terra Madre Salone del Gusto 2018

Campania in prima linea a Terra Madre Salone del Gusto 2018

Occasione straordinaria per far conoscere ed apprezzare ad operatori provenienti da tutto il mondo le produzioni tradizionali, d’eccellenza e di qualità dell'agroalimentare ‘made in Campania’

751
CONDIVIDI
Terra Madre Salone del Gusto 2018

Fino al 24 settembre è di scena la XII edizione di “Terra Madre – Salone del Gusto”: Food for Change è il tema di questa edizione perché il cibo è il più potente strumento per avviare una rivoluzione lenta, pacifica e globale. Se si vuole cambiare il mondo, cominciamo dai piccoli gesti quotidiani, come la scelta consapevole delle materie prime che usiamo per realizzare le nostre ricette. Se lo facessimo tutti, vedremmo gli effetti sulla qualità e salubrità dei prodotti, sulla tutela degli ecosistemi e della biodiversità, sui mercati globali e la distribuzione delle risorse. Sulla vita di ogni giorno.
Terra Madre – Salone del Gusto 2018 è la manifestazione internazionale dedicata al cibo buono, pulito, giusto e sano per tutti che si svolge a Torino e rappresenta uno straordinario momento di confronto per il mondo moderno, un punto di partenza per cambiare le sorti del nostro pianeta con il contributo di ciascuno di noi, partendo da ciò che mangiamo e dai piccoli produttori, passando per luoghi straordinari come città o meglio come le Cittaslow dell’associazione internazionale Cittaslow International (252 città in 30 paesi nel mondo) che hanno scelto il buon vivere ed il benessere del pianeta e dei cittadini come obiettivo del proprio modello di sviluppo.

“Come Presidente Internazionale dell’associazione Cittaslow International – ha dichiarato Stefano Pisani, sindaco di Pollicaho scelto di partecipare a Terra Madre 2018 in modo significativo per raccontare in una importante vetrina internazionale il modello di sviluppo del Cilento, patria della Dieta Mediterranea: il cibo dei nostri borghi e lo stile di vita della nostra popolazione rappresentano le nostre radici che affondano nello straordinario territorio della Campania e, al tempo stesso, l’essenza del nostro cambiamento”.

Cittaslow International, grazie all’importante sostegno di Alma Seges – organizzazione interregionale che riunisce numerose aziende agricole di Campania, Puglia e Basilicata – ospita all’interno del proprio stand di 300 metri quadri le iniziative della Regione Campania che raccontano le eccellenze agricole del territorio ed in particolare del Parco del Cilento.

“Cittaslow International è convinta che lo stile di vita mediterraneo può essere uno di quei motori del cambiamento del futuro della nostra Madre Terra” ha concluso Pisani.

“Questa biennale internazionale dedicata al cibo è un’occasione straordinaria per mettere in vetrina e fare conoscere ed apprezzare ad operatori provenienti da tutto il mondo le produzioni tradizionali, d’eccellenza e di qualità riconosciuta del nostro agroalimentare, comparto di punta del ‘made in Campania’ – ha detto Franco Alfieri, capo della segreteria del Presidente De Luca – … Siamo convinti, e in questa direzione vanno i nostri sforzi, che la valorizzazione delle produzioni dai volumi contenuti, ma di grande qualità, sia una delle leve su cui agire per favorire lo sviluppo delle aree interne ed il ricambio generazionale in agricoltura, per il quale abbiamo stanziato ingenti risorse con il PSR ed istituito di recente la Banca della Terra, che sarà pienamente operativa nei prossimi mesi”.

Terra Madre Salone del Gusto 2018 oltre alle tre sedi ufficiali – Lingotto Fiere, Piazza Castello, Nuvola Lavazza – coinvolge tutta Torino e il Piemonte.

I numeri di Terra Madre Salone del Gusto

Spazi allestiti
75.000 metri quadri nei padiglioni di Lingotto fiere a Torino

Mercato
1000 espositori da 83 Paesi
150 Presìdi Slow Food italiani di cui 30 Presìdi nuovi
103 Presìdi Slow Food internazionali provenienti da 42 Paesi di cui 15 Presìdi nuovi

Partecipano all’evento
7000 delegati della rete di Terra Madre provenienti da 150 Paesi
230 migranti
1000 giovani
340 indigeni
350 docenti
950 volontari in città
200 studenti in alternanza scuola-lavoro e 200 richiedenti asilo impegnati nell’assistenza alla raccolta differenziata

Ospitalità
Più di 200 famiglie ospitanti in Torino
Grazie anche al contributo di Coldiretti e CIA e alla passione per questo progetto delle famiglie delle 120 Città di Terra Madre, l’ospitalità dei delegati può contare su 1600 posti letto.
4000 Barachin di Terra Madre distribuiti in tutto il Piemonte grazie alla collaborazione di oltre 50 ristoranti e più di 70 associazioni

Cibi di strada
18 Cucine di strada provenienti da tutta Italia
16 Food Truck
45 birrifici artigianali nella nuova area esterna all’Oval aperta fino alle 24
250 tipologie di birre servite

Enoteca
Propone in degustazione oltre 600 etichette italiane e internazionali

Programma di Terra Madre Salone del Gusto

Oltre 900 eventi in programma: oltre 350 appuntamenti fanno parte del programma Terra Madre IN realizzati grazie a 58 organizzazioni (associazioni, teatri, musei, enti vari), di cui 50 coinvolgono delegati di Terra Madre
204 Laboratori del Gusto
10 Appuntamenti a Tavola
24 appuntamenti della Scuola di cucina
24 Laboratori Fucina, Pizza e Pane
7 Conferenze
103 Forum di Terra Madre
10 incontri alla Nuvola Lavazza
21 appuntamenti da Eataly Lingotto
150 cuochi coinvolti negli appuntamenti
300 produttori coinvolti negli appuntamenti
Oltre 50 chef presenti alle Cucine di Terra Madre da 5 continenti

Educazione
5 percorsi didattici ideati per bambini, ragazzi e scolaresche, uno per ogni area tematica

Slow Food Editore
4 presentazioni di libri di Slow Food Editore

Università di Scienze Gastronomiche
20 incontri e conferenze
6 workshop condotti da studenti
4 presentazioni di libri e ricerche
4 colazioni con i produttori
3 aperitivi con i produttori
10 Personal shopper tour
10 Walk n’eat tour
9 Bike n’eat tour
5 Urban foraging
8 visite alla sede di Pollenzo dell’Università di Scienze gastronomiche