Home Varie Cibo & Salute Nuvola, la nuova sfizieria e pizzeria al Vomero

Nuvola, la nuova sfizieria e pizzeria al Vomero

Nuvola è la nuova pizzeria e sfizieria del Vomero, all’insegna del sapore e nel rispetto della salute

491
CONDIVIDI
Nuvola pizzeria

E’ nata “Nuvola”, la nuova pizzeria e sfizieria del Vomero, a Napoli, che si distingue da tante altre perché leggerezza e digeribilità sono al centro di tutta la sua offerta degustativa.

L’apertura di “Nuvola” è stata salutata con una gioiosa serata inaugurale, ampiamente partecipata, nella quale si sono distinte presenze di qualità in ambito medico e imprenditoriale; ai Media è stata invece destinata una serata a parte che si svolgerà nei prossimi giorni, alla quale parteciperanno anche specialisti medici, esperti in campo enogastronomico e agroalimentare e artisti che terranno a battesimo la scelta salutista e sociale di “Nuvola”.

L’attività ristorativa situata nel cuore del quartiere, in piazza Medaglie d’Oro 13, punta innanzitutto sulla qualità degli impasti come sulle farciture a base di prodotti genuini ma prevalentemente territoriali, con qualche eccezione per altri prodotti caratteristici provenienti da altre regioni italiane ma sempre selezionati in base alla qualità sovrana.
Pio Barone Lumaga e Carmine Sgambati, patron della nuova pizzeria e sfizieria, hanno scelto un’impostazione salutista che valorizza allo stesso tempo pienamente il gusto attraverso una serie di appetitose proposte in carta.

Tante le proposte presentate, tutte intriganti e stuzzicanti e di spiccata digeribilità, grazie ad un impasto ben studiato e collaudato a lunga lievitazione e particolarmente idratato, e ad una farcitura a base di ingredienti genuini e selezionati, scelti e abbinati fra loro con competenza specifica dal punto di vista del gusto e dell’apporto nutrizionale.
Tante pizze e tante nuvole, cioè le specialità che danno il nome al locale: si tratta di gustosi fagottini ripieni di bontà genuine e caratteristiche del territorio campano ben assortite e anche di ingredienti tipici delle altre regioni italiane, servite per ore ed ore, dal personale garbato ed efficiente, con grande gradimento dei fortunati commensali.
Oltre all’impasto, attentamente studiata è la farcitura, con appetitose alternative. Tra gli ingredienti diversi tipi di pomodoro, verdure, ortaggi, latticini, formaggi, salumi, erbe aromatiche, spezie… nelle appropriate proporzioni e in equilibrio. Una varietà di soluzioni in grado di soddisfare ogni aspettativa e di garantire linea e salute.

Fondamentale il ruolo del Personale di Sala, guidato dal responsabile Gino Orlandi, tra i migliori a Napoli: 16 anni di esperienza nonostante la giovane età e tanta voglia di fare e di migliorare ancora. Fare sentire ogni ospite come a casa, stimolare gli appetiti più difficili, esaudendo le richieste, ma tra le carte vincenti della nuova realtà degustativa la principale è la digeribilità.

Nel menù, squisitezze gastronomiche, bontà rosticciere, croccanti fritture, una serie di sfizi e stuzzichini, specialità locali a partire dalla mozzarella di bufala, insieme a bruschette dai molteplici colori e sapori, secondo le richieste del cliente, guidato con discrezione dagli addetti ai lavori.

La nuova location ristorativa è favorita dall’ottima posizione strategica dal punto di vista dei collegamenti: in piazza vi è la stazione della linea 1 metropolitana; a qualche minuto di auto, la tangenziale uscita Arenella; poco distanti tre funicolari.

Grande gioia per i due titolari Pio Barone Lumaga e Carmine Sgambati – discendenti di due famiglie napoletane attive nel settore imprenditoriale da fine ’800 – e per tutta la Brigata e il personale ai tavoli, guidati dal capo pizzaiolo Salvatore Sabino e dal responsabile di Sala, Gino Orlandi.

pizza

Volti noti tra i tanti ospiti: la cantante Ilva Primavera, dinamica promotrice della Canzone classica napoletana; lo specialista in Omotossicologia, Ayurvedica e altre discipline mediche alternative Francesco Saverio Biondi; la nutrizionista ed esperta in Idrologia alimentare Rosalia Ciorciaro; l’immunoematologo Patrizio Viscione; la specialista in Angiologia, Chirurgia vascolare e Antiaging non invasivo Giuseppina Siciliano; l’anatomopatologo Gianfranco de Dominicis e consorte; l’architetto Barack; Gaetano e Alessandra Sasso; Errico Castagnola, tra i direttori Mexico; la famiglia Crispo; i fratelli Giuseppe e Luigi Varriale; i commercialisti Fabio De Rosa e Marco de Cristoforo, il dott. Giulio di Virgilio di Intesa San Paolo; per il Gruppo Camomilla, Luca Sorrentino con la moglie Cecilia Daniele e la cugina Federica Barone Lumaga in ricordo dello storico bar Daniele, la dirigente Ilaria Sorrentino con il consorte avv Varriale e figlia; Andreina Barone Lumaga con la socia hair stilist Alba Granillo e con Alessia Napolitano.
Il clan Barone Lumaga, capitanato dal mattatore Alfredo, il fratello Lucio già presidente della Camera di commercio di Napoli con il mondanissimo figlio Alfredo ora titolare del negozio Pio Barone, Maria Barone Lumaga con il consorte; la simpaticissima moglie di Pio, Francesca, con i figli Biancamaria e Pio Paolo.
Sgambati al completo, iniziando dalla gentile consorte di Carmine, Imma e i figli Alessio e Antonio e gli altri componenti di questa affiatata famiglia.

La bella serata si è conclusa con l’immancabile taglio della torta e brindisi di rito – con bis e tris – e i sinceri ringraziamenti di Pio e Carmine a tutti gli invitati per la loro presenza e per il loro dichiarato sostegno alla scelta salutista nel rispetto del buon gusto, compiuta dai patron e supportata da tutti i componenti dell’affiatata Brigata e dell’efficiente staff di Sala, e all’impegno nella promozione della sana e genuina alimentazione e di impegno sociale.

CONDIVIDI