Home Auto Mitsubishi Colt CZC

Mitsubishi Colt CZC

308
CONDIVIDI

Risale al 2005 la nascita della Colt CZC, ovvero Coupè Cabriolet, in seguito ad un accordo di Mitsubishi Motors Europe B.V. (MME) e Pininfarina S.p.A.
La vettura riecheggia il primo modello da salone in assoluto di Mitsubishi Motors – la Colt 600 Convertible del 1962 – e il pianale utilizzato per costruirla è lo stesso della Colt Coupè 5 porte.
La Colt CZC è lunga 388 centimetri e, a tetto chiuso, lo spazio a disposizione nel bagagliaio è di 460 litri, valore abbastanza elevato, mentre a capotte aperta il volume di carico si riduce a 190. Il tempo di apertura del tettino si attesta sui 22 secondi.
La linea è aggressiva, grazie soprattutto al frontale molto corto, all’ampio parabrezza che garantisce un’ottima visuale durante la guida e ai cerchi in lega da 18 pollici. Le fiancate trasmettono armonia e la parte posteriore sebbene sia piuttosto alta (come in quasi tutte le cabriolet) non appare troppo massiccia.
Davanti si sta comodi ma dietro lo spazio per i passeggeri è scarso. Gli strumenti tondeggianti e il volante in pelle bicolore a tre razze danno un ulteriore tocco di sportività all’auto.
I motori: l’assetto sportivo garantisce prestazioni all’altezza delle aspettative grazie anche al propulsore di piccola cilindrata ma decisamente brillante. Si tratta di un 1.5 MIVEC turbocompresso da ben 150 CV che spinge la piccola cabriolet a 202 km di velocità massima, con un’accelerazione 0-100 km/h in 8.4 secondi. Un comportamento su strada da piccola sportiva, dunque, che non delude gli amanti di una guida briosa e divertente.
Il consumo medio si aggira sui 15 Km/litro, abbastanza buono considerando la potenza della macchina. La scocca naturalmente è stata rinforzata per compensare l’assenza del tetto nella sua struttura, per un assetto leggermente più rigido e quindi più adatto ad una vettura sportiva.
Esiste anche una versione con motore 1.5 da 109 CV. Nessun diesel nella gamma, purtroppo.
Prezzi: 17.550 per la versione da 109 cavalli e 22.550 per quella da 150 cavalli, adatta a chi ama una guida più frizzante.
Un’alternativa a cabrio come Mini o Opel Tigra che, vuoi per i prezzi, vuoi per mancanza di originalità, possono aver stufato chi è in cerca di qualcosa di diverso con cui farsi notare.