Home Sport Altri sport Roma, vigilia dei mondiali di nuoto

Roma, vigilia dei mondiali di nuoto

250
CONDIVIDI

Domani avranno inizio le prime gare di tuffi, mentre sabato 18 luglio vi sarà l’inaugurazione ufficiale allo stadio dei Marmi.
Il villaggio del Foro Italico, diciasettemila metri quadri, ha aperto le porte sulle note in anteprima dell’inno dei mondiali “ Un solo mondo”, scritto e composto dal famoso cantautore romano Claudio Baglioni. Nello stesso villaggio dopo le gare ufficiali si terranno spettacoli musicali, sfide in acqua ed incontri.
I diciassette giorni di gare vedranno disputarsi diverse discipline quali il nuoto, nuoto sincronizzato, nuoto in acque libere, pallanuoto e tuffi. Saranno presenti 2800 atleti di duecento diverse nazionalità, al cui seguito ci saranno 1500 giornalisti che informeranno i rispettivi Paesi su tutti i dettagli e le curiosità che la manifestazione proporrà.
Roma ha già ospitato i mondiali di nuoto, relativi alla settima edizione, nel 1994, ma quest’anno – ha precisato il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli – le dimensioni sono di gran lunga superiori: nel 94, ad esempio vi era una piscina prefabbricata temporanea per la pallanuoto femminile, mentre oggi sono presenti due piscine per la pallanuoto e i tuffi all’interno dei due centrali del tennis.
Le gare seguiranno il seguente calendario generale: i tuffi e il nuoto sincronizzato si svolgeranno dal 17 al 25 luglio, il nuoto di fondo si svolgerà dal 19 al 25 luglio, la pallanuoto si svolgerà per tutta la durata della manifestazione, con relative finali in notturna, il nuoto si svolgerà dal 26 luglio al 2 agosto.
Nei giorni scorsi sono stati altresì inaugurati tre nuovi “poli natatori” realizzati appositamente dal Comune per consentire gli allenamenti degli atleti.
Detti poli, dislocati nell’hinterland di Roma, sono:
– Lungomare Duilio (Ostia) è l’impianto più grande con mille metri quadri al coperto, piscina olimpionica con due tribune, due vasche “indoor” con palestre, spogliatoi, gradinate. Inoltre, foresteria con 79 stanze, bar, mensa, uffici, sala conferenze. Il complesso è stato progettato e realizzato abbattendo le barriere architettoniche, quindi consente la fruizione e l’agevole accesso anche ai disabili. Completano l’impianto un ampio parcheggio da cinquecento posti auto
– Varco San Paolo (viale Marconi) si compone di piscine con spogliatoi, palestre, uffici, bar, ristorante e sala convegni. Sono presenti tre vasche da allenamento di cui due coperte, una di 35 m x 21 m e l’altra 10 m x 21 m, ed una piscina olimpionica esterna
– Pietralata, infine, si compone di una piscina coperta per la pallanuoto, di una vasca di ambientamento, due palestre, e di una piscina olimpionica esterna.