Home Lifestyle Cinema 66^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

66^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

Presentato il ricco palinsesto 2009 del Festival di Venezia

439
CONDIVIDI

Festival di Venezia: con 75 Lungometraggi nelle quattro sezioni ufficiali, di cui 71 in prima mondiale e 4 in prima internazionale, la 66. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (in programma dal 2 al 12 settembre) si muove in controtendenza rispetto ai tempi duri cui è vittima il cinema contemporaneo.

Nonostante le proteste contro i tagli al Fus (Fondo Unico per lo Spettacolo), nonostante la volontà degli artisti di utilizzare il Lido come vetrina del dissenso – alla presentazione del Festival Laura Morante faceva volantinaggio mentre Claudia Pandolfi “catturava” materiale video per un futuro docu-film – the show must go on.
E’ un’Italia a quattro quella presente nel palinsesto (in concorso) della Mostra.

Ci sarà Baarìa di Giuseppe Tornatore, con Francesco Scianna, Margareth Madè, Raoul Bova, Enrico Lo Verso, Michele Placido, Vincenzo Salemme, Monica Bellucci, Laura Chiatti; La doppia ora di Giuseppe Capotondi, con Ksenia Rappoport, Filippo Timi, Giorgio Colangeli; Lo Spazio Bianco di Francesca Comencini, con Margherita Buy, Guido Caprino, Salvatore Cantalupo; Il Grande Sogno di Michele Placido, con Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, Luca Argentero, Laura Morante, Silvio Orlando.
Sempre tra i titoli in concorso:
FATIH AKIN – SOUL KITCHEN (Adam Bousdoukos, Moritz Bleibtreu, Birol Uenel)
POU-SOI CHEANG – YI NGOI (ACCIDENT) (Louis Koo, Richie Jen, Michelle Ye)
PATRICE CHÉREAU – PERSÉCUTION (Romain Duris, Charlotte Gainsbourg, Jean Hugues Anglade, Alex Descas)
CLAIRE DENIS – WHITE MATERIAL (Isabelle Huppert, Nicolas Duvauchelle, Isaach De Bankolé)
JACO VAN DORMAEL – MR. NOBODY (Jared Leto, Diane Kruger, Sarah Polley)
TOM FORD – A SINGLE MAN (Colin Firth, Julianne Moore, Matthew Goode)
JESSICA HAUSNER – LOURDES (Sylvie Testud, Léa Seydoux, Bruno Todeschini)
WERNER HERZOG – BAD LIEUTENANT: PORT OF CALL NEW ORLEANS (Nicolas Cage, Eva Mendes, Val Kilmer, Michael Shannon)
JOHN HILLCOAT – THE ROAD (Charlize Theron, Viggo Mortensen, Guy Pearce, Robert Duvall)
VIMUKHTI JAYASUNDARA – AHASIN WETEI (BETWEEN TWO WORLDS) (Thusitha Laknath, Kaushalya Fernando, Huang Lu)
AHMED MAHER – AL MOSAFER (THE TRAVELLER) (Omar Sharif, Cyrine AbdelNour, Khaled El Nabawy)
SAMUEL MAOZ – LEVANON (LEBANON) (Yoav Donat, Itay Tiran, Oshri Cohen)
MICHAEL MOORE – CAPITALISM: A LOVE STORY (documentario)
SHIRIN NESHAT – ZANAN-E BEDUN-E MARDAN (WOMEN WITHOUT MEN) (Pegah Ferydoni, Shabnam Tolouei, Orsi Tóth, Arita Shahrzad)
JACQUES RIVETTE – 36 VUES DU PIC SAINT LOUP (Jane Birkin, Sergio Castellitto, André Marcon, Jacques Bonnaffé)
GEORGE ROMERO – SURVIVAL OF THE DEAD (Alan Van Sprang, Kenneth Walsh, Devon Bostick, Kathleen Munroe)
TODD SOLONDZ – LIFE DURING WARTIME (Ciarán Hinds, Shirley Henderson, Allison Janney, Charlotte Rampling, Ally Sheedy, Michael Kenneth Williams)
SHINYA TSUKAMOTO – TETSUO THE BULLET MAN (Eric Bossick, Akiko Monou, Shinya Tsukamoto)
YONFAN – PRINCE OF TEARS (Chih-Wei Fan, Terri Kwan, Joseph Chang, Kenneth Tsang)
Fra i titoli fuori concorso Napoli Napoli Napoli di Abel Ferrara mentre Luca Guadagnino è presente nella sezione “Orizzonti” con il film Io sono l’amore. Farà parte delle sezioni autonome “Settimana Internazionale della Critica” e “Giornate degli Autori – Venice Days” l’atteso documentario Videocracy, diretto dallo svedese ERIK GANDINI.