Home Viaggi Australia Caccia al super-squalo in Australia

Caccia al super-squalo in Australia

311
CONDIVIDI

Uno squalo bianco gigantesco sta seminando il terrore in Australia. Non si tratta di un film di Spielberg ma della realtà.
Dopo aver pescato un esemplare di 3 metri ferito a morte e impigliatosi nelle reti, Jeff Krause, del consorzio pesca del Queensland, ha dichiarato all’australiano Daily Telegraph che, a giudicare dalla grandezza dei morsi sul corpo dell’animale, il suo aggressore deve essere lungo almeno 7 metri e pesare 2 tonnellate.

Sul Web, intanto, circolano le foto dello squalo più piccolo e degli enormi segni lasciati sul suo corpo dalle fauci di quello più grande, foto che destano molta impressione e fanno solo immaginare la mole dello squalo gigante. E’ iniziata quindi la caccia al super-squalo che si aggirerebbe, secondo gli studiosi, ancora lungo la costa. «E’ una sorta di cannibalismo; gli squali bianchi mangerebbero di tutto, inclusi gli animali della loro specie», ha spiegato l’esperto Hugh Edwards. “Sarebbbe ragionevole non nuotare in quest’area per un po’ di tempo”, ha aggiunto.

I turisti e i surfisti sono stati avvertiti di non fare il bagno nella zona o, se proprio necessario, di fare molta attenzione e di non dare per scontato che le numerose reti anti-squalo, disseminate lungo la costa dell’Australia orientale, siano una garanzia contro un possibile incontro col mostro. Gli squali bianchi non sono estranei a episodi di cannibalismo: essendo molto territoriali e rispettando una gerarchia basata sulla mole, lo sfortunato squalo che è stato pescato, potrebbe essere stato coinvolto in uno scontro per il territorio, durante il quale ha avuto la peggio a causa delle dimensioni ben più imponenti del suo avversario.

Lo squalo bianco, il cui nome scientifico è Carcharodon Carcharias, può raggiungere gli oltre sette metri: una caratteristica peculiare di questi pesci è che ad un certo stadio della loro crescita, smettono di crescere in lunghezza e aumentano in diametro, diventando davvero enormi. L’esemplare più grande mai catturato è una femmina lunga 7,14 metri, pescata al largo di Malta: nel suo stomaco furono trovate diverse prede tra cui un delfino, una tartaruga, resti di altri squali e vari chili di pesce. Ciò non toglie, naturalmente, che negli abissi marini si aggirino squali bianchi dalle dimensioni ancora maggiori dato che nel corso dei decenni sono stati numerosi gli avvistamenti di super squali. Esagerazioni da pescatore o realtà?