Home Sport Altri sport All’Ippodromo di Tor di Valle le finali del campionato italiano di minitrotto

All’Ippodromo di Tor di Valle le finali del campionato italiano di minitrotto

Il team succivese dell’Associazione “Un cavallo per amico”, con due primi posti in finali del campionato italiano di minitrotto, mantiene alti i colori della squadra

265
CONDIVIDI

L’amore per gli animali ed, in particolare, per i cavalli è una prerogativa di tutti i bambini. Chi di noi, da piccolo, non ha sognato di poter avere un cavallo tutto suo, un pony, da accudire e con il quale poter giocare e, magari, del gioco farne una vera e propria attività sportiva?

L’associazioneUn cavallo per amico”, accogliendo qualche anno fa l’invito dell’associazione nazionale di minitrotto, ha fatto in modo che per molti bambini questo sogno si potesse realizzare. L’associazione, composta da volontari, per lo più nonni e genitori che hanno voluto alimentare la passione dei loro nipoti/figli, ha sede tra le mura dell’antico casale di Teverolaccio, nel comune di Succivo (CE). La passione ed  il contributo, sia economico che di manodopera, di questi “amici” dei cavalli, ha permesso la ristrutturazione di alcuni locali adibiti a stalla per ospitare i pony e di una pista dove i bambini possono, a turno, allenarsi o prendere lezioni di minitrotto. Nel giro di pochi anni il numero di bambini che frequentano questa scuola è cresciuto a dismisura e molti di loro hanno avuto già più volte l’opportunità di confrontarsi in sfide amatoriali e gare ufficiali in ippodromi quali il “Cirigliano” di Aversa, l’ippodromo di Agnano e quello romano di Tor di Valle.

Ed è proprio a Tor di Valle che, il 26 dicembre scorso, si sono svolte le finali del campionato italiano di minitrotto.

In campo sono scese le migliori scuole italiane, tra le quali anche il team di “Un cavallo per amico” che, reduce già di diverse vittorie nel corso dell’anno, nonostante la pioggia battente che ha amplificato le difficoltà, non ha mancato di brillare e conquistare il podio anche in questa occasione, sia per la categoria A che per la categoria B.

Al primo posto nella categoria A troviamo il succivese Flavio Luongo con il suo frizzante pony Roder; l’inaspettata vittoria di Luongo e Roder è stata una sorpresa anche perché tra i suoi avversari vi era il pony campione in carica, Fanfar, considerato il più veloce tra i pony federati.

Nella categoria B, invece, il primo a tagliare il traguardo, distaccando di parecchio gli avversari è stato sempre un componente del team succivese, Eugenio Perrotta col suo pony Tornesino che ha aggiunto questa vittoria al suo già florido e incredibile palmares.

Importanti anche i risultati ottenuti (secondo e terzo posto), nelle categorie A e B, conseguiti da Massimo Tessitore con Flash, Salvatore Chiariello con Romanella, Maria D’Ambrosio con Albertino, Carmela Sorvillo con Findus, Benito Pellino con Tris.