Home Varie Ambiente Un albero per ogni bambino

Un albero per ogni bambino

380
CONDIVIDI

E’ senza dubbio una delle poche leggi regionali che veramente aiuta l’incremento delle aree destinate a verde pubblico. Parliamo della Legge regionale n. 14 del 1992 che obbliga i comuni campani a piantumare un albero per ogni nato o adottato nel corso dell’anno.

Ed è in questi giorni che diversi comuni sono impegnati, appunto, a provvedere all’attuazione della legge, facendo riferimento ai bambini nati nel 2001.

C’è chi la attua sic et simpliciter, ottemperando ad un precetto imposto dagli organi amministrativi superiori e chi, invece, ne approfitta per rendere tutto più bello, per farne una festa, per attribuire all’evento un momento di gioia e di condivisione.

Uno di questi è il comune di Aversa (CE) che nella mattinata di ieri, presso il parco Pozzi, l’immensa area verde nel cuore della città, ha promosso e organizzato la manifestazione “Un albero per ogni neonato”, nel corso della quale sono stati piantumati cento alberi, uno per ogni bambino nato, appunto, nel 2001.

Il sindaco della città normanna, Domenico Ciaramella, ha voluto ribadire il senso ludico della manifestazione che però ha un risvolto educativo e sociale. “ E’ una festa per i bambini e con i bambini con un significato civico: avvicinarsi all’ambiente ed imparare a rispettarlo”, è quanto affermato da Ciaramella nel suo discorso di apertura, dinanzi ad una platea formata da bambini di diversi circoli didattici nonché di scuole paritarie presenti nel comprensorio, che hanno voluto aderire all’iniziativa.

I bambini in questione hanno trapiantato dai vasi dei piccoli alberelli, mettendoli a dimora nel terreno del parco. Ad ogni albero piantumato vi era apposto un insolito cartellino riportante il nome di un bambino nato nel 2001.

Nel corso di questo mese analoghe iniziative sono previste in diversi comuni dell’agro aversano.

Va segnalata la manifestazione prevista per sabato 12 dicembre a Succivo (CE),  dove l’assessorato all’ambiente, in collaborazione con il Circolo Legambiente “Geofilos”, provvederà alla piantumazione di 67 nuovi platani, tanti quanti i bambini nati nel 2001 a Succivo.

I platani in questione verranno piantati nell’area Ex vasca Castellone, una delle poche aree verdi del comprensorio atellano che è divenuta il “rifugio” di  moltissime persone, appartenenti alle diverse fasce d’età, che si cimentano nello jogging o nella corsa, o semplicemente che amano ancora passeggiare lontano dal traffico cittadino, immersi nell’ambiente-natura.