Home Arte Fuoco: da Eraclito a Tiziano, da Previati a Plessi

Fuoco: da Eraclito a Tiziano, da Previati a Plessi

282
CONDIVIDI

“Fuoco. Da Eraclito a Tiziano, da Previati a Plessi” rappresenta il secondo appuntamento all’interno di un progetto quadriennale sui quattro elementi – Acqua, Aria, Terra, Fuoco – ideato e proposto da Fondazione DNArt, in collaborazione con Regione Lombardia, Assessorato alle Reti e Servizi di Pubblica Utilità e Comune di Milano, Assessorato alla Cultura.

Dopo il successo della mostra “Anima dell’Acqua”, realizzata sempre a Palazzo Reale di Milano nel 2009 e visitata da oltre 100 mila persone, Fondazione DNArt prosegue il cammino con un’altra mostra sul tema dell’energia, con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza e la responsabilità nei confronti delle tematiche ambientali, riaffermando l’importanza degli elementi naturali, la cui preziosità  non rappresenta solo una necessità in termini di risorse energetiche e di vita ma un fondamento simbolico nel percorso culturale di una civiltà.
La mostra costituisce una esplorazione nelle radici simboliche ed archetipiche dell’elemento ‘Fuoco’ e ne analizza tutti gli aspetti sacrali, culturali e simbolici che hanno avuto un ruolo fondamentale per la cultura mediterranea ed europea.
Ponendo a confronto questi aspetti attraverso l’esposizione di opere archeologiche, artistiche e contemporanee si permette a chi visiterà la mostra di seguire un filo conduttore che accompagna la crescita della nostra cultura dall’antichità ai giorni nostri.
Il fuoco come elemento vivo e dinamico, trionfo della luce sull’oscurità, del calore sul freddo, della vita sulla morte, metafora della passione, elemento di purificazione e fecondazione, origine e mediazione del metafisico, illuminazione della conoscenza contro le tenebre dell’ignoranza.
La conquista del fuoco è stata per l’uomo il momento iniziale della propria cultura, della propria identità e del concetto stesso di comunità, vissuta non come una scoperta ma come una appropriazione raggiunta a danno di potenze superiori. In quanto proveniente dal metafisico l’impadronirsi dell’elemento igneo per l’uomo determina una nuova dimensione dell’esistenza.

Tra le splendide opere selezionate, tutti capolavori, si spazia dall’antica Grecia alla Roma imperiale, da Tiziano a Plessi, da Cranach a Domenichino e da Previati a Burri, e sono suddivise in 10 sezioni tematiche che evidenziano il valore simbolico del Fuoco: Fuoco e Cosmologia, Fuoco e Divino, Fuoco e Dualità, Fuoco e Distruzione, Fuoco e Purificazione, Fuoco e Iniziazione, Fuoco e Fecondità, Fuoco e Inconscio, Fuoco e Fiaba, Fuoco e nuovi miti.
I temi sono analizzati attraverso le rappresentazioni artistiche della storia dell’uomo: dalle forme liturgiche alle rappresentazioni mitologiche, dai concetti primari della filosofia occidentale alla musica.