Home Viaggi Asia e Oriente La proposta del mese: tour in Giordania

La proposta del mese: tour in Giordania

381
CONDIVIDI

Partenza ogni martedì per un tour interessante alla scoperta dei luoghi più significativi della Giordania. Grazie all’iniziativa di una delle più importanti agenzie di viaggio italiane è possibile trascorrere una settimana nella splendida favola del deserto di Lawrence d’Arabia.

Le partenze da Roma prevedono pernottamenti ad Aqaba o ad Amman, quotazioni su richiesta. Si ricorda che il soggiorno ad Amman e in tutta la Giordania richiede necessario passaporto e visto obbligatorio da richiedere presso gli uffici consolari giordani in Italia o direttamente alla frontiera.

La splendida capitale giordana mantiene ancora oggi i resti di strutture risalenti all’Età del Bronzo (3200-2000 a.C) conservati nella cosiddetta Cittadella, luogo delle più antiche fortificazioni che domina la città, ed offre ai propri visitatori un patrimonio archeologico con pochi eguali al mondo.
Situata nel Nord della nazione, fu costruita originariamente su sette colli, ma oggi si estende su ben diciannove alture.
Le passeggiate sui larghi viali, tra le strette strade o nei nuovi quartieri che ricalcano lo stile americano vi consentiranno di ammirare la bellezza di questà città.
Una volta giunti ad Amman è quasi d’obbligo visitare il Tempio di Ercole, il Palazzo degli Ommayydi con la sua mastodontica porta monumentale, la sala delle udienze cruciforme e quattro sale dal soffitto a volta.
Gli appassionati d’arte troveranno sicuramente interessante il Jordan Archaeological Museum, un piccolo museo che ospita un’ottima collezione di oggetti giordani antichi dalla preistoria al XV secolo tra cui i rotoli del Mar Morto trovati nel 1952, una copia della Stele eretta dal re maobita Mesha e quattro sarcofagi dell’Età del Ferro a forma di bozzolo che rivelano antichi riti funebri.
Ma Amman non è soltanto una città antica dal corredo storico-archeologico. Pullulano anche hotel, ristoranti, gallerie di negozi all’ultima moda.
Una città double face i cui volti sono distinti anche sul piano semantico: la città antica viene chiamata Downtown, quella moderna Amman Ovest.
Amman risponde così a richieste disparate, dal divertimento all’arricchimento culturale.

 

 

 

CONDIVIDI