Home News Curiosità Parigi: 7 euro al mese per la metropolitana

Parigi: 7 euro al mese per la metropolitana

571
CONDIVIDI

Il sistema è stato escogitato a Parigi e sembra che si tratti di un fenomeno tutt’altro che isolato.
Il principio è semplice: tutti gli aderenti si ripartiscono il rischio di essere multati. Funziona pressappoco così:  una cassa comune con appena 7 euro a testa al mese e non si paga più il biglietto della metropolitana. Se si incappa nel controllore, la multa la paga la “mutua”.
Piccole associazioni non autorizzate formate da studenti, disoccupati e squattrinati nascono così a Parigi truffando quotidianamente la Ratp, la società che gestisce i trasporti.
Secondo le prime stime, sembra che all’ombra della Tour Eiffel vi siano già più di dieci gruppi attivi. Gruppi che rifiutano nuovi aderenti, per motivi di sicurezza e perché ci sarebbe il rischio di trasformarsi in un gigantesco sportello per i rimborsi di multe. Alcuni inseguono anche principi come quello della “gratuità dei trasporti pubblici”: la Ratp (Rete per l’abolizione del trasporto a pagamento), che esiste dal 2001, usa la stessa sigla dell’azienda di trasporti.
“Riteniamo che, come la scuola e la sanità, anche i trasporti debbano essere accessibili a tutti, senza distinzione, quindi gratuiti” si legge in una sorta di diktat che circola tra i gruppi. Questa ingegnosa forma di assistenza sembra funzionare bene considerando gli sporadici controlli sulle vetture come spiegano i diretti interessati “a fine anno scorso il saldo della cassa era di 3 euro”. Addirittura all’attivo!