Home News Napoli, sull’asse Napoli-Genoa si continua a trattare

Napoli, sull’asse Napoli-Genoa si continua a trattare

439
CONDIVIDI

Tra Napoli e Genoa, si sa, i rapporti non sono mai stati idilliaci. Anche se le due tifoserie sono gemellate da tempo e le due squadre hanno condiviso una storica promozione in serie A a braccetto, le due società non hanno mai fraternizzato. Sin dai tempi della C, anche se collocati in due gironi diversi, Preziosi e De Laurentiis non hai mai mancato di punzecchiarsi a vicenda. Ma questa potrebbe essere la volta che cali finalmente il disgelo su questa situazione. Oltre all’operazione Acquafreca, ormai in dirittura di arrivo, Bigon e Capozucca continuano a parlare di mercato, e di possibili scambi. Sull’asse Napoli-Genova, sponda rossoblu, qualcun altro potrebbe fare le valigie a breve. E’ risaputo l’interesse del club partenopeo  per il centrale di difesa Bocchetti, l’ennesimo scugnizzo costretto ad emigrare per affermarsi nel calcio che conta. Dopo Iezzo, Grava, Paolo Cannavaro e Quagliarella,dunque, un altro azzurro doc potrebbe fare ritorno a casa. Di lui si parla da tempo, così come del suo compagno di reparto Criscito, ma mentre per quest’ultimo le possibilità di vestire l’azzurro sono ormai prossime allo zero (è stato appena riscattato per intero dalla Juventus), per Salvatore le porte di Casa Napoli potrebbero aprirsi a breve. La trattativa non è facile, il giocatore non è ufficialmente sul mercato, ma potrebbe essere sbloccata dall’inserimento sul tavolo della bilancia di una contropartita tecnica. Le candidature avanzate dal club partenopeo sono due: Pazienza e Santacroce. Il primo, in scadenza di contratto nel 2011, con il ritorno alla base di Blasi, il possibile arrivo di Zuculini o Inler e il possibile spostamento a centrocampo di Hamsik, rischia di passare gran parte della prossima stagione a riscaldare la panchina. Il suo buon campionato non sembra aver fatto cambiare idea al tecnico Mazzarri: Pazienza non è il candidato ideale ad affiancare Gargano nel prossimo Napoli. Per il Genoa sarebbe una soluzione gradita, soprattutto ora che si è raffreddata la pista che portava al ghanese Boateng del Por­tsmouth (sul quale è in pole position la Lazio). Il difensore bresciano, invece, dopo una stagione passata quasi per intero a recuperare da due brutti infortuni, vuole un ruolo da protagonista per ritornare nel giro azzurro della Nazionale.  Mazzarri non gli garantisce il posto da titolare, Campagnaro ha fatto più che bene in sua assenza, ed è per questo che si sta parlando con insistenza di un suo addio al Napoli. Stesso anno di nascita (1986, ndr), stessa grinta, stessa voglia di emergere ma ruolo diverso: centrosinistra Bocchetti, centrodestro Santacroce; ed è proprio questo il punto sul quale spingono Mazzarri e Gasperini in favore dello scambio.