Home Università Ricerca Planck, tutto l’Universo in uno scatto solo

Planck, tutto l’Universo in uno scatto solo

510
CONDIVIDI

La missione Planck dell’European Space Agency (Esa), che ha lo scopo di studiare la radiazione cosmica di fondo, ha rilasciato la sua prima immagine a tutto cielo.
Un’immagine che allarga le nostre conoscenze sul modo in cui si formano stelle e galassie, e ci svela anche come l’Universo stesso è venuto alla luce dopo il Big Bang. Al centro dell’immagine, scorre il disco principale della nostra Galassia, sul quale si stagliano pennacchi di polvere fredda che si estendono al di sopra e al di sotto della Via Lattea.
È in questa tela galattica che si stanno formando le nuove stelle.
Planck
ha individuato numerose zone in cui singole stelle stanno per affacciarsi alla vita, o sono in procinto di iniziare il loro ciclo evolutivo. Il fondale screziato rosso e arancione nella parte alta e bassa della mappa rappresenta, invece, la radiazione cosmica di fondo a microonde (CMBR – Cosmic Microwave Background Radiation).
Si tratta, in sostanza della più antica luce dell’Universo, quello che rimane della palla di fuoco dalla quale il nostro Universo ha avuto inizio, circa 13.7 miliardi di anni fa.