Home News Cronaca Canarie: ancora grave il bambino italiano sepolto dalla sabbia

Canarie: ancora grave il bambino italiano sepolto dalla sabbia

459
CONDIVIDI

Restano ancora gravi le condizioni del bambino italiano di 10 anni rimasto sepolto sotto la sabbia per 20 minuti su una spiaggia di Fuerteventura, nelle Canarie, in seguito al crollo delle pareti di una grossa buca di sabbia. Originario di Legnano, e’ ricoverato da tre giorni in coma con respirazione assistita presso l’Ospedale Materno Infantil di Las Palmas. La madre che era presente in spiaggia al momento dell’incidente gli è rimasta sempre accanto in queste ore. La disgrazia è accaduta martedì scorso sulla spiaggia del comune La Oliva,dove il piccolo insieme ad altri bagnanti aveva scavato una buca profonda tre metri e larga cinque. Nel momento in cui il bambino ha cercato di risalire, le pareti gli sono crollate addosso rimanendo sepolto sotto alla sabbia. I soccorsi sono riusciti ad estrarlo solo dopo 20 minuti in stato di arresto cardio-respiratorio. Rianimato dopo diversi tentativi, è stato curato sulla spiaggia per 40 minuti poi, non appena le sue condizioni si sono stabilizzate e’ stato trasferito in elicottero in ospedale. Il bimbo e la mamma sarebbero dovuti rientrare in Italia domani, al termine delle vacanze.