Home Varie Ricette Cucina etnica: La Moussaka piatto vario, sostanzioso e saporito

Cucina etnica: La Moussaka piatto vario, sostanzioso e saporito

312
CONDIVIDI

Riguardo alle sue origini, è molto accreditata l’ipotesi della sua provenienza dall’isola di Cipro, o forse da Creta che, in passato, ha risentito molto dell’influsso Arabo e Turco in particolar modo nella tradizione culinaria. Il punto di forza di questo piatto sono sicuramente il sapore delle melanzane e della carne macinata. Per questo motivo è molto importante utilizzare melanzane molto fresche e che siano integre. Inutile anche cercare di comprire melanzane non freschissime con uno strato maggiore di carne: il sapore finale della moussaka ne risentirà molto. Ingredienti:

  • 1 kg di melanzane
  • 160 ml di olio vegetale
  • una cipolla grande tritata finemente
  • 450 gr di carne macinata di manzo
  • un bicchiere di vino bianco
  • besciamella
  • 1 kg di pomodori
  • sale, pepe, origano, cannella, prezzemolo
  • 25 g di formaggio grattugiato

La Moussaka va cotta nel forno. Andrebbe usata una teglia di circa 25×25 cm o 39×28 cm. Per riuscire a gestire meglio la preparazione della moussaka, la carne può essere preparata anche il giorno prima. Le melanzane invece vanno necessariamente cotte il giorno stesso della preparazione. Carne Soffriggere le cipolle tritate in due cucchiai d’olio fino a farle imbrunire. Aggiungere quindi la carne e cuocere tutto insieme fino a che la carne comincia a cambiare colore. A questo punto aggiungere il vino, i pomodori tagliati sottili, le spezie, il sale e il pepe. Coprire e cuocere per 20 minuti fino a che l’acqua di cottura della carne si sarà assorbita completamente, girando di tanto in tanto per evitare che si attacchi. Aggiungere alla fine il prezzemolo e il formaggio grattugiato. Melanzane Tagliare le estremità delle melanzane, senza però sbucciarle. Sciacquarle e ricavarne fette di meno di un cm nel senso della lunghezza. Immergerle in acqua salata per 30 minuti, quindi strizzarle con delicatezza, sciacquarle e strizzarle di nuovo, per poi lasciarle scolare su uno scolapasta. Friggetele in olio di semi e a fuoco basso finchè diventeranno leggermente dorate da entrambe i lati, quindi lasciarle scolare dall’olio su della carta assorbente. Se si preferisce una versione più leggera, allora si può abbandonare la frittura, semplicemente cuocendo le fette di melanzane (spennellate appena d’olio) in forno o grigliandole. Alcune ricette della moussaka prevedono inoltre l’utilizzo delle patate. In questo caso, le patate vanno tagliate finemente e saltate appena in una padella con dell’olio di semi. A questo punto si può cominciare ad assemblare la moussaka. Il primo strato (se previsto dalla ricetta) va formato con le patate. Poi va formato un secondo strato con metà delle fettine di melanzane. Quindi si ricopre con il composto di carne macinata e di nuovo uno strato di melanzane. L’ultimo strato va fatto con la besciamella precendentemente preparata e cosparsa poi di formaggio e, a piacere, pane grattugiato. Cuocere in forno preriscaldando a 180° per circa 1 ora, finchè sulla superficie della moussaka si sarà formata una crosticina scura. Lasciar raffreddare almeno 10 minuti prima di servire per solidificare tutto ed evitare che le fette di moussaka si sfaldino nel piatto. Consiglio Poiché la Moussaka non è un piatto proprio leggerissimo, che può essere considerato un piatto unico, servite la vostra Moussaka tagliata in pezzi quadrati e accompagnata solo con insalata e yogurt bianco greco. Se volete renderla più leggere potete grigliare le melenzene anziché friggerle; se volete, invece, renderla più ricca, potete aggiungere appunto delle patate. Attenzione: ricordate che la carne d’agnello non va cotta a lungo o rischiate di farla diventare troppo asciutta e dura. Curiosità La gastronomia greca è collegata a quella degli altri paesi balcanici e dell’Asia Minore; molti ingredienti e molte ricette di base sono comuni in questa zona. La versione greca è la più nota, ma ne esistono numerose varianti con zucchine, patate ed altre verdure a piacimento.