Home Varie Ricette L’arte del liquore artigianale

L’arte del liquore artigianale

759
CONDIVIDI

L’arte del vino e dei suoi segreti è abbastanza conosciuta, ma ne esiste un’altra altrettanto importante e molto in uso nei paesi freddi: l’arte dei liquori. I liquori sono quelle bevande che hanno per base l’alcol etilico o le acqueviti, rese gradevoli da sostanze aromatiche e zucchero aggiunti durante la preparazione. Secondo il procedimento impiegato nella loro fabbricazione, i liquori artificiali si possono dividere in: liquori fabbricati a freddo, cioè ottenuti: per macerazione, per auto distillazione, per miscelazione di oli essenziali; liquori fabbricati a caldo, cioè ottenuti: per distillazione, per digestione. Un liquore si può preparare anche artigianalmente e la preparazione più famosa è quella fatta attraverso la macerazione. Questo procedimento consiste nel lasciare per un certo periodo di tempo, le materie solide, erbe, fiori, foglie, semi, radici, scorze, frutta e legni, a contatto con un liquido che a temperatura ordinaria, cioè quella dell’ambiente, possa sciogliere ed estrarre i principi solubili a freddo. Importantissimo è che le sostanze siano completamente sommerse dall’alcool. La macerazione per essere valida non deve mai durare meno di una settimana e può anche terminare dopo mesi. Il tempo di macerazione è sempre specificato dalla ricetta. Passato il tempo della macerazione si spreme dalle sostanze vegetali  tutto il liquido ancora trattenuto.  Per questa operazione può essere utile una centrifuga o un torchio, il liquido che si ricava è sempre un po’ torbido, quindi è necessario filtrarlo. Gli elementi che devono costituire un liquore sono: Alcool di origine agricola con gradazione minima non inferiore a 15 gradi, contenuto minimo di zucchero non inferiore a 100 grammi per litro, aromatizzazione ed in fine la colorazione. Per quanto riguarda l’alcool, è uno degli elementi principali ottenuto dalla fermentazione dell’uva, chiamato anche spirito di vino, come lacco si consiglia quello derivato dai cereali; l’acqua è un altro importante ingrediente, quindi si consiglia quella utilizzata per la confezione di sciroppo di zucchero, per le sostanze aromatiche è importante distinguere le qualità migliori.