Home Arte L’ateneo cinese di Wenzhou apre una sede a Prato

L’ateneo cinese di Wenzhou apre una sede a Prato

459
CONDIVIDI
L’università cinese della regione di Wenzhou apre una sede a Prato.
La Provincia pratese ha spiegato che sarà un ponte per la ricerca e la collaborazione economica tra il nostro paese e la Cina.
L’annuncio è stato fatto dal presidente della Provincia Lamberto Gestri e dalla vicepresidente Ambra Giorgi, la quale ha parlato di “prima esperienza di questo genere in Toscana“.
Questo progetto – aggiunge Gestri – rappresenta indubbiamente un salto di qualità nelle relazioni tra la Provincia di Prato e la municipalità di Wenzhou legate da un gemellaggio sin dal 2004“. Wenzhou è un’università con 40.000 studenti. Risale a pochi giorni l’inoltro di una comunicazione ufficiale, nella quale l’università cinese esprimeva un interesse ad aprire una nuova sede. L’obiettivo del progetto è quello di incoraggiare occasioni di scambio tra gli attori dei due paesi, soprattutto per quanto concerne le materie di istruzione, ricerca, innovazione e settore commerciale.

L’università cinese della regione di Wenzhou apre una sede a Prato.La provincia pratese spiega che sarà un ponte per la ricerca e la collaborazione economica tra il nostro paese e la Cina. L’annuncio è stato fatto dal presidente della Provincia Lamberto Gestri e dalla vicepresidente Ambra Giorgi, la quale ha parlato di “prima esperienza di questo genere in Toscana”. “Questo progetto – aggiunge Gestri – rappresenta indubbiamente un salto di qualità nelle relazioni tra la Provincia di Prato e la municipalità di Wenzhou legate da un gemellaggio sin dal 2004”. Wenzhou è un’università con 40.000 studenti. Risale a pochi giorni l’invio di una comunicazione ufficiale, nella quale l’università cinese esprimeva un interesse ad aprire una nuova sede.

L’obiettivo del progetto è quello di incoraggiare occasioni di scambio tra gli attori dei due paesi, soprattutto per quanto concerne le materie di istruzione, ricerca, innovazione e settore commerciale.