Home News Cronaca Lourdes: falso allarme bomba

Lourdes: falso allarme bomba

586
CONDIVIDI

Si è trattato, per fortuna, solo di un falso allarme. Il luogo di pellegrinaggio di Lourdes è stato riaperto alle 16,30 dopochè una telefonata al commissario  di polizia del luogo di culto sui Pirenei aveva annunciato la presenza di 4 bombe che sarebbero esplose alle 15 sul sito del santuario. Sono stati subito allontanati tutti i pellegrini dall’area del santuario. “Ci hanno avvisato dalla gendarmeria e poi mi ha convocato il sindaco per dire che c’era l’allarme bomba – ha detto Boero responsabile dell’Unitalsi di Lourdes a Skytg24 – e dopo un primo stupore tutti ci siamo allontanati. Forse nell’area del santuario, che è molto vasta, c’erano anche più di 30 mila persone, anche perché in questi giorni c’é il pellegrinaggio francese. Sono presenti anche degli italiani, in particolare un gruppo dalla Sicilia. Tutti stanno bene”. “Non è il primo allarme bomba quello lanciato oggi nel santuario cattolico di Lourdes: il 27 ottobre del 2002 una allerta provocò l’evacuazione della chiesa di San Pio X”. Lo ricorda il responsabile dell’Ufficio stampa, Pierre Adias, intervistato da La Depeche.