Home Sport Basket Basket: Pozzuoli sconfitto all’esordio

Basket: Pozzuoli sconfitto all’esordio

453
CONDIVIDI

Esordio amaro per la Nuova Dicearchia Pozzuoli che cede 58–70 allo Scauri che, però, deve faticare tanto per stanare gli avversari. Orgogliosi, determinati, tenaci i flegrei che mostrano diverse cose buone, su tutte un terzo periodo bellissimo, ma pagano dazio al cospetto d’una formazione destinata ad un rendimento molto positivo in questo campionato.

Punteggio basso in avvio di gara con le due difese che sono molto chiuse, attente, con gli altrui attacchi che devono ragionare molto prima di tirare. I laziali sono un po’ più precisi ed al 5° sono avanti di 3 sul 6–9. Il parzialino di 0–4 subito induce coach Posillipo a spendere il primo time out dell’incontro (al 7°) ed ad operare alcune sostituzioni. L’inserimento di Regio si rivela indovinato perché il giovane play indigeno prima piazza una bomba, poi recupera un pallone che tramuta in facile canestro (11–13 all’8°). Sospensione per il tecnico viaggiante che chiede alla propria squadra d’alzare il ritmo nelle due fasi di gioco, ciò consente di staccare di poco i campani (11–17 al 10°).

Anche nel secondo quarto il risultato fatica a muoversi, entrambi gli allenatori modificano più volte il proprio quintetto in cerca di quello ottimale per migliorare le percentuali. Gli ospiti sono bravi nel capitalizzare la minima sbavatura nei passaggi o difensiva dei padroni di casa (15–25 al 16°, 18–29 al 19°) che infilano due bombe pesanti con Fiore (4 falli subiti ed altrettante palle recuperate) e Conte (anche 2 assist e 4 palle recuperate) prima di subire quella di Valentino (23–32 al 20°).

All’inizio del terzo periodo Scauri prova a dare un’altra piccola spallata ai contendenti (23–36 al 21°) che non s’abbattono, anzi risorgono. S’impegnano maggiormente nella fase difensiva che da molti frutti sottoforma di rimbalzi, palle recuperate oppure passi e palle accompagnate commesse dagli avversari. Sul ribaltamento di fronte ci pensano Porta (7 rimbalzi e 3 assist) e Conte a firmare la prima parte della rimonta (32–39 al 25°). Non cala assolutamente l’intensità dei gialloblù e la risalita prosegue con Ancona (2) e Regio (4/5 da 2): 38–39 al 27°. Nel finale di frazione Valentino (bomba) e Violo riportano su i latinensi (40–45 al 30°).

Ripartenza migliore dei laziali con Pignalosa e Requena che allungano sfruttando qualche smagliatura dei campani che Posillipo richiama subito in panchina per nuove direttive (42–51 al 32°). E’ la zona la soluzione richiesta che, per diversi possessi inaridisce le percentuali dal campo dei viaggianti (solo ¾ dalla lunetta), ma neanche le proprie decollano. La tripla di Pignalosa (42–56 al 36°) spinge il tecnico di casa a chiedere una sospensione. I flegrei tornano ad uomo, ma non basta. Gli ospiti hanno, ormai, capito dove infilarsi per far male e rispondere ai tentativi di recupero dei contendenti (58–70 al 40°).

TABELLINI:
NUOVA DICEARCHIA POZZUOLI. Conte 7, Di Costanzo 1, Innocente 2, Pellegrino 2, Regio 11, Loncarevic 2, Errico 8, Fiore 7, Ancona 4, Porta 14. Coach Posillipo.
SCAURI
: Richotti, Valentino 14, Violo 11, Granata, Pignalosa 13, Basile 6, Raskovic 9, Pieri, Bellanca 2, Requena 15. Coach Fabbri.
ARBITRI:
Lo scalzo di Potenza e Sarra di Matera.
PARZIALI:
11 – 17, 23 – 32, 40 – 45.

Ufficcio stampa Nuova Dicearchia Pozzuoli
Andrea Di Natale

CONDIVIDI