Home Arte OpenArt si fa in 3

OpenArt si fa in 3

1134
CONDIVIDI

Per celebrare degnamente i suoi dieci anni di vita, per il 2010 OpenArt si fa in tre: Il primo evento che inaugura la rassegna si svolge presso la Tenuta B&B Vallombrosa di Castelrotto, località sulla collina ticinese, sopra Ponte Tresa: 24 gli artisti partecipanti con interventi di grande fascino, immersi anche qui in una natura incontaminata; periodo 24 luglio – 12 settembre 2010. Tra il 25 luglio ed il 10 ottobre 2010 è poi visitabile una grande rassegna di scultura località Trii a Roveredo. Sempretra il 25 luglio ed il 10 ottobre 2010, infine,  negli spazi suggestivi della Torre Fiorenzana a Grono nei Grigioni, a pochi chilometri da Roveredo, esporranno Paolo Grassi, Sibylle Pasche e Sergio Tappa.

Ormai il nome di openArt si è da tempo diffuso in tutta Europa, e i ben 100.000 metri quadrati dei terreni in località Trii che accolgono ogni anno le grandi opere e le installazioni provenienti da tutta Europa sono diventati un luogo di incontro e scambio per gli appassionati d’arte di Svizzera Austria, Germania, Italia e Francia, che ogni estate giungono sempre più numerosi all’appuntamento con un importante centro di creatività europea. L’evento di Roveredo,finisce così per richiamare ogni anno, accanto ai numerosissimi artisti, critici e direttori di musei. Da non trascurare, anzi da considerarsi parte integrante dell’evento, l’ambiente in cui esso si svolge: in questo luogo arte e natura si sposano, i manufatti sono accolti e restituiti al visitatore in distese di verde o in boschi entro cui sono disposte sapientemente le opere, appositamente progettate e realizzate nei materiali più vari, ma dove prevalgono ancora, pur in declinazioni innovative, legno e pietra.

Per l’edizione 2010 il numero degli artisti si è fatto ancora più folto, circa una settantina gli autori selezionati da Luigi a Marca, scultore egli stesso oltre che organizzatore instancabile di questo incontro. Prevalente è la presenza degli artisti svizzeri, cui si affiancano scultori provenienti dalla Germania, Austria, Francia, Italia, Olanda e Gran Bretagna, ma in questa sede si comprende subito quanto l’espressione artistica non abbia ormai più nazionalità. Le sculture, le installazioni, i video qui vivono in una globalità fatta propria dagli artisti che si confrontano con l’arte del mondo intero.

Gli artisti a Roveredo: Eva Antonini, Sandra Autengruber, Irma Bucher, Clara Conceppio-Sangiorgio, Sibylla Dreiszigacker, Renè Duesel, Pli Ebnoether, Chiara Fiorini, Linda Fontanelli, Markus Fritschi, Iréne Froehlich, Dieter Gassebner, Christa Giger, Duosch Grass, Paolo Grassi, Fredy Hadorn, Daniel Hardmeier, André Heer, Regula Hotz, Nadja Iseli, Edith Kappeler, Christina Kauferle-Gallo, Christian Kirchhofer, Jurgen Knubben, Betty Kuhn, KUSPI 010, Martina Laulnger, Pi Lederberger, Peter Leisinger, Leto/Markus Meyle, Line Lindgren, Steff Luethi, Luigi a Marca, Marck, Riccardo Matteuzzi, Pascal Murer, Simeun Moravac, Marc Moser, Giovanna Nicola + Petra Wyss, Stefan Niederberger, Brigitte Noti, Claire Ochsner, Eva Oertli, Milvia Quadrio, Regina Ramseier, Aniko Risch, Nigel Ritchie, Gerda Ritzmann / Maya Andrey, Gianni Rodenhauser, Tannja Roder, Dorothée Rothbrust, Teresa Rothenbueler-Aebischer, Pavel Schmidt, Sferico, Hansruedi Suter, Suter & Bult, Milan Spacek, Rolf Sprecher, Sergio Tappa, Gwendolin Taube, Rudolf Tschudin, Christiane Tureczek, Lars Vaupel, Maximilian Verhas, VeronesiHoepflinger, Stefan Waibel, Claudia E. Weber, Hanspeter Wespi, Pt. Withfield, Anne Marie Catherine Wieland, Hanspeter Wyss, Katrin Zuzakova. Esposte anche opere di Arman, che aveva aderito alle prime edizioni di openArt.

Gli artisti a Castelrotto: Eva Antonini, Irma Bucher, Pli Ebnother, Dieter Gassebner, Duosch Grass / Aniko Risch, Paolo Grassi, Andrè Heer, Jurgen Knubben, Line Lindgren, Steff Luthi, Luigi a Marca, Marck, Pascal Murer, Simeun Moravac, Stefan Niederberger, Eva Oertli, Klaus Prior, Dorothèe Rothbrust, Sferico, Milan Spacek, Rudolf Tschudin, Maximilian Verhas, Stefan Waibel, Anne Marie Catherine Wieland, Hanspeter Wyss, Katrin Zuzakova.

Castelrotto (Svizzera, Ct. Ticino), B&B Vallombrosa 24 luglio – 12 settembre 2010
Orari: da martedì a domenica, 9.00-12.00 /14.00-18.00
Su richiesta: tel. 091.6081866 – 079.4442161

Roveredo (Svizzera, Ct. Grigioni), Località Trii 25 luglio – 10 ottobre 2010
Orari: 14.00-20.00, chiuso lunedì;
Tel. 079.4442161

Grono (Svizzera, Ct. Grigioni), Torre Fiorenzana 25 luglio – 10 ottobre 2010
Orari: mercoledì, sabato e domenica ore 15.00-18.00 o
Su richiesta: tel. 079.4442161

Per contatti diretti con Luigi a Marca, organizzatore di OpenArt10: telefono +41.(0)79.4442161 – lamarca@bluewin.ch
Le immagini di altre opere, appena realizzate e installate, saranno scaricabili dal sito www.openart.ch zona PRESS

Per raggiungere ROVEREDO: autostrada Milano-Chiasso-Lugano-Bellinzona-San Bernardino, uscita a Grono-Roveredo, km 10 dopo Bellinzona