Home Sport Altri sport Tennis, Us Open: Federer, la vendetta è servita!

Tennis, Us Open: Federer, la vendetta è servita!

366
CONDIVIDI

E’ stato più agevole del previsto il quarto di finale di Roger Federer che ha battuto in tre set il suo giustiziere del Roland Garros Robin Soderling. Il punteggio finale è 6-4 6-4 7-5 in 1 ora e 56 minuti. La partita comincia con Soderling che concede solo due punti al servizio nel primo game. Federer è invece costretto subito ai vantaggi e a fronteggiare due palle break: annullate col servizio. Sarà ancora lo svedese a procurarsi altre due palle break nel sesto game ma il copione non cambia: gran servizio e Roger si porta sul 3-3. Palle nuove e consueto cambio di racchetta per Roger: lo svizzero riesce a leggere il servizio di Soderling e si procura una palla break sul 30-40 giocata superbamente dal nr. 2 del mondo. Federer riesce a tenere sulla diagonale di rovescio, e su una palla mal colpita dallo svedese si inventa un’imprendibile palla corta. Da gran campione Federer acciuffa la sua unica opportunità, non perde neanche un punto nei suoi successivi due turni di servizio vince il primo set 6-4. Le prime emozioni del secondo set arrivano sull’1-1 con Soderling al servizio. Robin si porta sul 40-15 ma con una serie di 4 punti consecutivi (o 4 errori dello svedese) Federer arriva a palla break. A questo punto un Soderling suicida cede il servizio con un doppio fallo. Nel game successivo Soderling impatta bene il turno di risposta e si procura subito una chance del contro break: Federer attacca ma lo svedese trova un passante di rovescio degno del miglior Nadal: 2-2. Soderling, però, ha un altro passaggio a vuoto al servizio: dal 40-0 perde 5 punti consecutivi e cede la battuta ancora una volta. Federer allora non concede nessun’altra opportunità al suo avversario e tiene comodamente i suoi turni di servizio per chiudere con un altro 6-4 il secondo parziale. Il terzo set è molto equilibrato sino al 4-3 Soderling: a sorpresa Federer perde il servizio e offre al suo avversario di servire per il set e prolungare la partita. Ma lo svedese è colto da un’improvvisa fretta di chiudere il punto misto a braccino e quindi l’occasione sfuma a causa di un doppio fallo e tre errori di dritto. A questo punto per Soderling fare il punto diventa un’impresa perché Federer ribatte di contro balzo ognia sua accelerazione. E sul 5-5 arriva il break che porta lo svizzero a servire per il match: Roger non perde neanche un punto e sigla la sua personale rivincita. Troppo solido Federer sia da fondo che al servizio, nonostante conceda ancora qualche passaggio a vuoto. Ma da campione riesce a captare i momenti in cui deve alzare il ritmo e conquistare punti. Per la quarta volta consecutiva affronterà quindi agli Us Open Nole Djokovic che è sembrato in grandissima forma: anch’egli ha sconfitto in tre set Monfils. Gli organizzatori non possono non essere soddisfatti.