Home Università Convegni e Seminari XXXVIII congresso annuale associazione italiana di studi semiotici

XXXVIII congresso annuale associazione italiana di studi semiotici

357
CONDIVIDI

Si terrà a Roma, dall’8 al 10 ottobre, il XXXVIII Congresso annuale dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici (AISS), evento annuale di maggior rilievo per la semiotica italiana.
Omar Calabrese, Umberto Eco, Paolo Fabbri, Paolo Morello, Ferdinando Scianna, Patrizia Violi, Ugo Volli, Sorin Alexandrescu, Lev Manovich, Felix Thürlemann e tanti altri, arricchiranno il secondo week di ottobre con interventi e approfondimenti sulla Fotografia.
L’AISS, Associazione Italiana di Studi Semiotici, costituitasi nel 2008, si occupa della promozione e dello sviluppo degli studi semiotici principalmente attraverso attività di promozione culturale, come tavole rotonde e seminari, presentazione di libri, ricognizioni sullo stato delle ricerche in corso e sulle “professioni della semiotica”.
L’associazione vede tra i propri iscritti personalità del calibro di Umberto Eco, Omar Calabrese, Paolo Fabbri, Gianfranco Marrone, Patrizia Violi, Ugo Volli, docenti, studiosi e studenti di semiotica delle università italiane, oltre a quanti sono impegnati professionalmente nei settori comunicativi delle imprese e delle istituzioni o nelle industrie culturali (editoria, radio, televisione, nuovi media).

Il tema del XXXVIII Congresso sarà “La Fotografia oggetto teorico e pratica sociale“, con l’intento di fare il punto sul panorama più attuale degli studi sulla fotografia, confrontando diverse prospettive, per rivisitare e rinnovare il dibattito teorico.
Le aree tematiche in cui si distribuiranno gli interventi sono quattro:
1. La fotografia come strumento espressivo e il rapporto con le arti
2. La fotografia come documento e strumento di metodo
3. L’evoluzione delle tecnologie nel fare e usare la fotografia
4. La fotografia come comunicazione e cultura contemporanea

Il Congresso, che si terrà a Roma, si articolerà su tre giornate: venerdì 8 e sabato 9 ottobre avrà come sede il Centro Congressi della Facoltà di Scienze della Comunicazione Università La Sapienza di Roma, in via Salaria 113, e il giorno 10 ottobre si concluderà all’Auditorium del Museo dell’Ara Pacis, Lungotevere in Augusta 18 (angolo via Tomacelli).
Il Congresso sarà strutturato in panel di relazioni magistrali e sessioni parallele, alle quali parteciperanno anche giovani ricercatori le cui proposte saranno state selezionate dal Comitato Scientifico.
I primi due giorni saranno dedicati alle relazioni e alle comunicazioni dei soci AISS, e l’ultima giornata vedrà l’alternarsi delle relazioni conclusive e delle tavole rotonde “Fotografia, Memoria, Informazione”, con la partecipazione di Umberto Croppi, Giovanni Fiorentino, Mario Morcellini, Paolo Morello, Ferdinando Scianna, e “Il testo estetico” in omaggio a Jacques Geninasca.
Interverranno al congresso alcuni fra i più importanti esponenti della semiotica italiana, tra cui Omar Calabrese, Umberto Eco, Paolo Fabbri, Patrizia Violi, Ugo Volli ed eminenti studiosi di fama internazionale come Sorin Alexandrescu, Lev Manovich, Felix Thürlemann
.

Le relazioni e le comunicazioni dei soci saranno pubblicate negli Atti del Congresso.
Sul sito dell’Associazione sono disponibili gli abstract delle relazioni e delle comunicazioni.
Il Congresso verrà patrocinato da Sapienza Università di Roma, dall’Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma e dall’Istituto Svizzero di Roma e avrà come media partner il periodico di tecnica e attualità Tutto Digitale e la casa editrice Electa.

Sito AISS: www.associazionesemiotica.it