Home News Curiosità Taricone è morto per un suo errore

Taricone è morto per un suo errore

Pietro Taricone avrebbe aspettato troppo a lungo per effettuare la manovra di atterraggio

329
CONDIVIDI

Era il 30 giugno 2010 quando il mondo dello spettacolo fu sconvolto dalla notizia della morte di Pietro Taricone. Dopo un lancio col paracadute, l’ex concorrente del Grande Fratello perse la vita lasciando un profondo vuoto nella famiglia, nei colleghi di lavoro e nei fans che lo seguivano con grande affetto.
Incidente o omicidio colposo? Oggi, a distanza di sei mesi dall’incidente, il gip di Terni, Maurizio Santoloci ha archiviato l’inchiesta per omicidio colposo aperta a carico di ignoti.
La richiesta di archiviazione è arrivata dalla stessa pm Elisabetta Massini che aveva disposto una perizia. A redigerla è stato un paracadutista che ha affermato come nell’incidente di Taricone non ci sia stato alcun guasto. Dunque si è trattato di un errore umano: il noto attore avrebbe aspettato troppo a lungo per effettuare la manovra di atterraggio.

1 COMMENTO

  1. Ad essere sincera … poco credo a questo estremo gesto di mostrarsi supereroe … dinanzi alla vita, una vita che da ultimo della classe ti ha portato in cima al monte più alto!!! Perchè essere tanto sprezzanti del pericolo quando la vita ti ha donato il meglio??? Ho molti dubbi su questa chiusura inchiesta effettuata in tanta fretta e in un mondo che permette solo a pochi ricchi di poterne godere!!! Mah…

Comments are closed.