Home News Cronaca Ancona. Pittbull azzanna una donna e il suo cane

Ancona. Pittbull azzanna una donna e il suo cane

Denunciato il padrone del pit bull: il cane era libero e senza guinzaglio

309
CONDIVIDI

Tenere al guinzaglio il proprio cane è una norma che non tutti i padroni sembrano ancora decisi ad osservare. Eppure un’ordinanza emessa nel 2009 dal ministero della Salute “per la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani” vieta ai padroni di lasciare in libertà i propri animali privi di museruola. “Il proprietario di un cane – si legge nel provvedimento – è sempre responsabile del benessere e del controllo del proprio animale, pertanto risponde sia civilmente che penalmente dei danni o lesioni che questi arreca a persone, animali o cose”.
Ma non è così dal momento che continuano a verificarsi episodi di aggressione da parte dei nostri amici a quattro zampe. L’ultimo si è verificato a Domo, in provincia di Ancona. Vittima dell’aggressione di un pittbull è stata un’anziana signora di 75 anni. Ieri sera, intorno alle 18,30 la donna stava portando a passeggio il suo cane. All’improvviso è spuntato fuori il pittbull, di proprietà di un uomo del posto, che ha azzannato l’altro animale. L’anziana donna è intervenuta per evitare il peggio al suo cagnolino e a quel punto la furia dell’animale si è riversata su di lei. Il pittbull l’ha azzannata alle braccia e in particolare alle mani. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e l’ambulanza. Dopo essere stata trasportata in ospedale a Jesi, i medici hanno refertato alla donna ferite con una prognosi di 8 giorni. Il padrone del cane è stato denunciato perché il pittbull era libero e senza guinzaglio.

3 COMMENTI

  1. continuate ad insistere sull’uso del guinzaglio/museruola ma il problema non sta li!! Il fatto è che moltissimi, anzi la stragrande maggioranza di chi possiede un cane, soprattutto appartenente a certe razze più impegnative, non ha il minimo controllo sul proprio cane. Inoltre le aggressioni avvengono in minima misura nei parchi, la maggior parte delle volte sono cani che scappano da cancelli o recinzioni i quali chiaramente non stanno all’interno della proprietà con museruola o al guinzaglio. Se fossero stati correttamente educati e socializzati non avrebbero certamente attaccato

  2. Secondo me i cani pericolosi devono essere vietati. Guardate questo blog per rendervi conto delle statistiche di quanti casi come questo avvengono ogni giorno:

    nocanipericolosi.blogspot.com

    E’ veramente vergognosa questa situazione per un paese che si definisce civile.

Comments are closed.