Home Varie News Cher, donna camaleontica

Cher, donna camaleontica

Cher riesce continuamente a stupire, sia per le performance e sia per i look travolgenti

581
CONDIVIDI

In questi ultimi cinquant’anni anni ha avuto almeno 5 dischi in cima alle classifiche, uno per ogni decennio; ha vinto un Oscar come miglior attrice per il film “Stregata dalla luna” con Nicholas Cage, tre Golden Globe per aver preso parte a varie serie televisive e premi per il suo tour di otto anni fa.
Quel camaleonte di Cher, originariamente Cherilyn Sarkisian, nasce a El Centro in California il 20 maggio del 1946. Suo padre John Sarkisian, era un rifugiato armeno che lavorava come camionista, mentre sua madre, un’aspirante attrice col nome di Georgia Holt, era di origini francesi e cherokee.
Quando i suoi divorziarono Cher andò a vivere con la madre, e con i soldi da lei guadagnati poté seguire corsi di recitazione. Diagnosticatale una grave forma di dislessia, lasciò la scuola all’età di sedici anni.
Nel 1963 incontrò Sonny Bono, in seguito divenuto suo marito, che la portò al successo scrivendole canzoni passate alla storia della musica.
Il primo singolo, “I Got You Babe” arrivò al primo posto della classifica inglese, scavalcando nomi come Rolling Stones e Beatles.
Tra gli anni Sessanta e Settanta si compone il duo “Sonny e Cher”, che registra album, partecipa a show televisivi e si fa conoscere dal pubblico con successo.
Il 27 giugno del 1975 i due divorziano e le toccò reinventarsi, vera regina dello show business.
Donna volitiva e talentuosa, non si arrende agli anni che passano, anche optando per vari interventi estetici che le restituiscano un aspetto ancora da pin up.
Nell’ultimo film “Burlesque”, insieme a lei nel cast Christina Aguilera, altra star della musica pop d’oltre oceano, che interpreta il ruolo di una ragazza dell’Ohio rimasta senza madre che, dopo la morte della nonna, unica parente superstite, si trasferisce da Tess (Cher appunto) per lavorare nel suo night club. Film divertente e molto intrigante; attuale perché ricalca la notorietà che si è sviluppata intorno a questo tipo di spettacolo di spogliarello portato al successo in questi ultimi anni da Dita Von Teese.

La genetica è stata generosa con Cher; sua madre morta ultra novantenne, era anch’essa una donna molto bella, e lei continua a proclamare che non lascerà le scene anche se il tempo che passa ostacola chiunque. Non le piace invecchiare e le interessano uomini molto più giovani di lei, come da tendenza.
L’entusiasmo che immette in tutto ciò che fa la rende simile ad una macchina da guerra. Nulla le è precluso. Con ansia attendiamo ciò che in futuro si appresterà a compiere, sempre con meritato plauso.