Home Arte Perugino: torna visibile affresco della Crocifissione

Perugino: torna visibile affresco della Crocifissione

501
CONDIVIDI

Dopo l’intervento conservativo il grande affresco del PeruginoCrocifissione e Santi“, custodito a Firenze nella Sala Capitolare dell’ex convento di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi,  può finalmente essere di nuovo ammirato dal pubblico.

L’opera commissionata da Dionigi e Giovanna Pucci ed eseguita tra il 1493 e il 1496 raffigura un’architettura dipinta che racchiude il Crocifisso con la Maddalena al centro, San Bernardo con la Vergine a sinistra, San Benedetto con San Giovanni a destra e uno splendido paesaggio sul fondo. 

Il restauro, spiega la soprintendente Cristina Acidini, è stata un’operazione essenzialmente manutentiva: verifica dello stato di conservazione, una leggera pulitura da polveri e depositi vari, consolidamento e stuccatura di alcune profonde lesioni di origine antica, come documentato da fotografie storiche. ”Nonostante le complessive buone condizioni della pittura murale, l’intervento manutentivo era comunque opportuno dal momento che l’affresco non era più stato oggetto di controllo dopo i lavori di restauro realizzati nell’ambiente a seguito dell’alluvione del 1966”. È stata inoltre riproposta la specchiatura di base dell’affresco, andata perduta ma documentata da vecchie fotografie e dalle incisioni ancora presenti sull’arriccio, restituendo così unitarietà e giusto rapporto con lo spazio architettonico al capolavoro dell’artista umbro.